Logo testata di vicenza

HomeVenezianoChioggiaMario Scarpa è il Clodiense dell’anno

Mario Scarpa è il Clodiense dell’anno

“Match analist” tattico della nazionale di calcio italiana, ha ottenuto l’ambito riconoscimento nella sesta edizione del premio, del tutto straordinaria a causa della pandemia

Clodiense dell'anno
Clodiense dell’anno

Marco Scarpa, “match analist” tattico della nazionale di calcio italiana, è il Clodiense dell’anno. La sesta edizione del premio, straordinaria perché a causa dell’emergenza legata alla pandemia di Covid-19 non è stato possibile organizzare le edizioni 2020 e 2021 che avrebbero dovuto svolgersi secondo regolamento nel mese di marzo, si è tenuta all’Indiga di Sottomarina il 4 agosto scorso alla presenza delle autorità religiose, civili e militari della città, oltre ad una nutrita rappresentanza di sportivi e di persone intervenute, e della Banda Cittadina. 

La presidente Stefania Lando e il Direttivo del premio hanno fortemente voluto procedere in ogni caso con la proclamazione del Clodiense dell’Anno, anche in concomitanza di un evento importantissimo per la città e per l’intera Nazione. La recente vittoria della nazionale di calcio italiana ai campionati europei di calcio ha contribuito ad una ritrovata unità nazionale e ad un senso di orgoglio e di coesione tra le persone.

La soddisfazione del mondo dello sport e non solo al momento della premiazione di Marco Scarpa hanno chiaramente fatto intuire che la scelta è stata assolutamente condivisa e gradita, una cerimonia di premiazione che si è svolta immediatamente dopo quella di presentazione alla città della squadra di calcio e della dirigenza della Union Clodiense per la stagione 2021/2022.

Scarpa nel corso della serata ha commentato una serie di foto che ripercorrevano non solo il suo personale percorso sportivo, ma anche i momenti salienti della competizione europea.

E’ stato proiettato anche il video ufficiale prodotto dalla Federazione Italiana Gioco Calcio, fatto pervenire al comitato Clodiense dell’Anno dal dottor Paolo Corbi, responsabile nazionale della comunicazione della squadra di calcio Figc. 

La presidente Lando, premiando Marco, “idealmente ha girato, suo tramite, il riconoscimento a tutti i suoi compagni giocatori allenatori ed al ct Mancini”.

Il padre di Marco Scarpa, visibilmente emozionato, ha raccontato a tutti i numerosi presenti che la più grande soddisfazione che gli ha dato suo figlio in tutta la sua carriera sportiva è stata quando da giovane calciatore ha ricevuto il premio FairPlay, conferito all’epoca al giocatore più corretto della stagione calcistica.

Il Leon d’oro, trofeo che la Banca Patavina ha voluto sponsorizzare fin dalla prima edizione, è stato consegnato a Marco Scarpa dal sindaco della città di Chioggia Alessandro Ferro assieme al professor Dino Memmo, membro del Comitato del premio ed insegnante di Scarpa quando frequentava la scuola media, mentre la Banda Cittadina suonava l’inno nazionale. 

Eugenio Ferrarese

Le più lette