Logo testata di vicenza

HomeRodiginoDeltaPorto Tolle: a scuola con “I canti della tradizione popolare storica polesana...

Porto Tolle: a scuola con “I canti della tradizione popolare storica polesana alle foci del Po”

La rappresentazione musicale e azione scenica realizzata dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Porto Tolle presso il giardino della sede centrale dell’istituto a Ca’ Tiepolo

La rappresentazione musicale e azione scenica realizzata dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Porto Tolle
La rappresentazione musicale e azione scenica realizzata dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Porto Tolle

La dirigente Silvana Rinaldi ha presentato il concerto: “È doveroso accogliere e ringraziare coloro grazie ai quali è stato possibile realizzare questo progetto, ovvero la Fondazione Banca del Monte di Rovigo, attraverso un concorso a cui ha aderito il nostro istituto”.

A rappresentanza della Fondazione ha parlato Cinzia Malin: “La nostra fondazione ha lo scopo di sostenere tutti quei progetti di ricerca e approfondimento sul Polesine come questo, incentrato sui canti della tradizione popolare. Ci teniamo ad essere fisicamente presenti oggi perché è importante far parte di questi momenti che hanno un valore di crescita per la società, attraverso i quali si guarda al passato valorizzandone le tradizioni, oltre che un’occasione per valorizzare il loro aspetto di coesione e socialità”. 

Ha diretto l’esecuzione strumentale e canora il maestro Antonio Pozzato, hanno costituito l’orchestra i ragazzi portotollesi ex studenti delle medie di Scardovari, quest’anno alle superiori, gli studenti delle medie di Scardovari, e hanno cantato i bambini della primaria di Donzella.

Era presente il Sindaco Roberto Pizzoli: “Questo genere di iniziative rendono omaggio alle tradizioni del nostro territorio, e dalle vicende difficili dalle quali hanno origine.

Ciò è utile si nostri giovani per ricordare come il Polesine che viviamo oggi sia il risultato di chi ha lavorato e creduto in esso. Con l’obiettivo di migliorarlo nel futuro partendo da tutte le sue peculiari ricchezze”. 

Le più lette