Logo testata di vicenza

HomeVicenzaQuattro premi (più quattro) al formaggio Asiago dalle giurie di Caseus Veneti

Quattro premi (più quattro) al formaggio Asiago dalle giurie di Caseus Veneti

L’Asiago premiato anche per il miglior panino, grazie al locale “Dai Tosi” di Thiene

Quattro riconoscimenti per il formaggio Asiago a Caseus veneti. Il formaggio ha ottenuto il riconoscimento per le sue quattro tipologie, ma ha vinto anche il premio della giuria popolare e della giuria aurea composta da critici, giornalisti e maestri assaggiatori Onaf (Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio) e si è aggiudicato anche la prima edizione del concorso de il “Panino Caseus Veneti”, con “Seven Shires”, panino farcito con Asiago realizzato da Nicola Rizzetto del locale “Dai Tosi” di Thiene.

Caseus Veneti 2021 ha premiato le diverse anime del formaggio: l’Asiago fresco dell’azienda Brazzale di Zanè, lo stagionato mezzano (4-10 mesi) del Caseificio Finco Gianfranco di Enego, lo stagionato vecchio (10-15 mesi) della società agricola Pangrazio Mattia di Roana e lo Stravecchio (oltre 15 mesi) del Caseificio Pennar di Asiago.

Anche la “giuria aurea” ha scelto l’Asiago sia nella categoria “freschi” che negli “stagionati”

La giuria aurea, composta da giornalisti, critici ed esperti del settore, ha premiato, per la categoria “Freschi” l’Asiago dell’azienda Brazzale, specialità confermata dalla giuria popolare nella stessa categoria alla quale si è aggiunto il primo premio, nella categoria Stagionati, allo Stagionato Vecchio (10-15 mesi) della società agricola Pangrazio Mattia di Roana.

A completare il poker di riconoscimenti, l’Asiago è stato premiato per la sua grande versatilità in cucina nella prima edizione de il “Panino Caseus Veneti”.  “Questo è il panino che cercavamo, dove, in un morso, si sentono tutti gli ingredienti ed il formaggio è protagonista. Ci ha raccontato una storia che abbiamo capito”, ha affermato la giuria premiando “Seven Shires”, il panino farcito con Asiago fresco, impiegato come fonduta e lo stagionato vecchio utilizzato per creare una cialda proposto da Rizzetto.

Le più lette