Logo testata di vicenza

HomeRodiginoRovigo: "Più videosorveglianza per Tassina e Città Giardino"

Rovigo: “Più videosorveglianza per Tassina e Città Giardino”

È già pronta a partire una richiesta al Comune di Rovigo, relativa all’installazione di due telecamere di videosorveglianza

Il comitato spontaneo del quartiere Tassina
Il comitato spontaneo del quartiere Tassina

Il comitato spontaneo del quartiere Tassina, invoca la videosorveglianza, tesa soprattutto a controllare due specifiche zone, nella lotta volta a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e anche dei furti. È già pronta a partire una richiesta al Comune di Rovigo, relativa all’installazione di due telecamere di videosorveglianza.

“Tassina e Città Giardino sono i primi quartieri residenziali che la gente, proveniente dalla Transpolesana e dalla zona industriale rodigina, trovano – sottolinea Renato Campanile, referente del gruppo di volontari del popoloso quartiere alle porte del centro storico -. Dobbiamo alzare la soglia di attenzione, per evitare furti e abbandoni di beni ingombranti, quali frigoriferi, divani, lavatrici, televisori e quant’altro. Sono ancora molto ben presenti in noi i ricordi di clamorosi furti avvenuti in Città Giardino, dove sono state depredate diverse automobili e da noi in Tassina, con svariate visite in case e appartamenti”.

Per questo motivo va tenuta alta la soglia di attenzione sul quartiere, anche per quello che riguarda le isole ecologiche, dove vengono abbandonati rifiuti di ogni tipo. “Abbiamo individuato due aree ben precise, dove far installare le telecamere. La prima nella rotatoria piccola di via Cime di Lavaredo, all’incrocio che scende dal distributore Dall’Aglio e va verso il Tigotà. Proprio qui esistono ben due isole ecologiche, oggetto da tempo dell’abbandono indiscriminato di rifiuti. La seconda telecamera che chiediamo all’amministrazione comunale fa riferimento all’ingresso del nuovo parco Giardino d’Europa, per evitare che vi possano essere dei danni a giochi e piante. Io sono preposto a relazionarmi tra Questura e le volanti, facendo parte da oltre 40 anni delle forze dell’ordine e dunque so come muovermi”.

Marco Scarazzatti

Le più lette