Logo testata di vicenza

HomeRodiginoProvincialeVaccino Covid a Rovigo, buono il trend

Vaccino Covid a Rovigo, buono il trend

In Polesine la campagna vaccinale anti-Covid 19 registra ottimi risultati, dovuti alla responsabile risposta della popolazione e allo spirito di condivisione espresso da municipalità, medici di medicina generale e farmacie.

Lusinghieri i dati in percentuale rispetto alla popolazione vaccinabile, dai 12 anni in su: l’83,8 per cento ha ricevuto almeno una dose, l’80,4% ha completato il ciclo.

La somministrazione della terza dose ha preso il via lunedì 20 settembre, con chiamata diretta, destinata a persone immunocompromesse. Nella prima giornata, sono state 84 le somministrazioni di terze dosi eseguite dall’Ulss 5 Polesana, nella seconda 50 inoculazioni.

“I punti di forza della campagna vaccinale dell’azienda Ulss 5 – spiega il direttore generale Patrizia Simionato – sono diversi. La decisione di avere nove punti vaccinali dislocati nel territorio, che presenta caratteristiche demografiche, geomorfologiche e sociali molto particolari, si è rivelata buona. I nove centri vaccinali di popolazione, collocati strategicamente in una provincia che vanta 123 chilometri di lunghezza, dai confini della provincia di Mantova al delta del Po, con un indice di invecchiamento della popolazione molto alto e difficoltà di movimento delle persone più anziane e fragile, ha significato essere vicini alle persone, agevolandole”.

Le più lette