Logo testata di vicenza

HomeBreaking NewsVeneto, tornano le mostre: ecco sette appuntamenti di fotografia da non perdere

Veneto, tornano le mostre: ecco sette appuntamenti di fotografia da non perdere

Dopo tanti mesi di chiusura anche le mostre d’arte sono tornate attive a pieno regime in Veneto, riprogrammando le date delle esposizioni.

Ve ne proponiamo sette dedicate alla fotografia che in vario modo raccontano quest’arte grazie all’obiettivo di artisti molto diversi tra loro.  Uno splendido ritorno all’arte dopo le chiusure.

Doisneau a Rovigo

Appena inaugurata a Rovigo, a Palazzo Roverella, la grande retrospettiva dedicata a Robert Doisneau, uno dei padri fondatori della fotografia umanista francese e del fotogiornalismo di strada del Novecento. La mostra, che resterà aperta sino al 30 gennaio, presenta una selezione di 133 stampe ai sali d’argento in bianco e nero di diversi formati, provenienti dalla collezione dell’Atelier Robert Doisneau. Scatti imprescindibili e rappresentativi dell’opera del fotografo che si mescolano a immagini meno iconiche, ma che rappresentano sempre la sua visione: cattura la vita quotidiana degli uomini e delle donne che popolano Parigi, con tutte le emozioni dei gesti e delle situazioni in cui sono impegnati. Un viaggio nel tempo nella capitale francese degli anni Trenta e Sessanta, capace di svelare al pubblico le opere la cui vocazione è catturare momenti di felicità.

“La giusta distanza. Il Veneto del Cinema. Fotografie di scena dal 2000 al 2020” ad Abano

Allestita nelle sale del Museo Villa Bassi Rathgeb di Abano Terme fino al 7 novembre “La giusta distanza. Il Veneto del Cinema. Fotografie di scena dal 2000 al 2020”. Una mostra che porta il visitatore “dietro le quinte”, offrendogli lo sguardo del fotografo di scena, i cui scatti sono testimonianza e narrazione della realizzazione filmica. Un viaggio tra cinema e fotografia, abitato da registi e fotografi di scena che hanno segnato la storia del cinema italiano e raccontato il paesaggio, fisico e umano, del Veneto degli ultimi vent’anni. Una selezione accurata sia dei film che degli scatti di scena che ne raccontano la realizzazione.

“Planet Book. La mostra” a Padova

C’è tempo fino al 24 ottobre per visitare la mostra ospitata all’Orto Botanico di Padova “Planet Book. La mostra”, i grandi fotografi contemporanei – tra cui Sebastião Salgado, Bruno Barbey, FransLanting, Matthew Abbott, Stefano Dal Pozzolo, Alex Bellini, Francesco Anselmi, Antoine d’Agata, MikhaelSubotzky-  ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini  sul tema della responsabilità verso il Pianeta. La grande fotografia d’autore mette in scena un suggestivo percorso di 100 fotografie, che porta negli spazi dell’Orto – patrimonio UNESCO – luoghi, persone e storie provenienti da tutti i continenti.

“Mario De Biasi. Fotografie 1947-2003” a Venezia

A Venezia La Casa dei Tre Oci, ospita l’ampia retrospettiva “Mario De Biasi. Fotografie 1947-2003”, dedicata a uno dei più grandi fotografi italiani, narratore del mondo. La rassegna, che ripercorre l’intera produzione del fotoreporter attraverso 256 scatti, dagli esordi della sua collaborazione con la rivista Epoca fino agli ultimi lavori, rimarrà aperta fino al 9 gennaio 2022. Attraverso dieci macro-sezioni, l’esposizioneripercorre gli eventi storici, i viaggi esotici, i ritratti di personaggi famosi, le scene di vita quotidiana, i volti anonimi, sfociando poi nel concettuale e nell’astratto.

McCurry a Conegliano

Grande attesa per la mostra che prenderà il via a Conegliano il prossimo 6 ottobre “Icons”, la nuova grande esposizione di Palazzo Sarcinelli dedicata al fotografo statunitense Steve McCurry. Un percorso di oltre 100 fotografie che accompagnerà il visitatore alla scoperta del suo stile, con immagini di grande impatto emotivo e di sicura fascinazione.

Un festival internazionale a Padova

Non solo semplici esposizioni, ma anche mostre diffuse in diversi sedi in città. E’ l’esempio di Padova che ospita fino al 17 ottobre, la terza edizione del festival internazionale di fotografia “Photo open up”. Il tema di questa edizione è “Inferno, inferni” che, in occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, presenta una serie di ricerche fotografiche che riflettono sull’attualità della prima cantica della Divina Commedia.

Bassano Fotografia 21

Bassano, invece, presenta, fino al 1° novembre, la settima edizione della biennale di fotografia “Bassano Fotografia 21”, una rassegna di immagini e idee che rappresentano un ottimo panorama sulla ricerca fotografica degli ultimi anni. In 23 mostre dislocate nella città si potranno vedere i lavori di Franco Fontana, Giulio Di Sturco, Carla Iacono, Camille Brasselet, Stefano Scatà e molti altri

 

Sara Busato

Le più lette