Logo testata di vicenza

HomePadovanoPadova EstVigonza: detrazioni Tari, seconda tranche per le attività produttive

Vigonza: detrazioni Tari, seconda tranche per le attività produttive

Messa a disposizione dall’amministrazione comunale una somma pari a 152mila euro

Rifiuti

Vigonza vara la seconda tranche di detrazioni Tari relativamente al 2021. Destinatarie in questo caso (come da decreto ministeriale) saranno solo le utenze non domestiche, ossia le attività produttive. La somma messa a disposizione dall’amministrazione vigontina, guidata dal sindaco Innocente Marangon, è pari a 152.000  euro. L’articolazione delle detrazioni ha tenuto conto delle attività economiche e pure sportive, assoggettate a chiusure relativamente ai lockdown Covid19 alle quali l’amministrazione ha deciso di riconoscere una detrazione che oscilla tra il 30 ed il 60% della tariffa, in totale 37.000 euro. La novità sta nel fatto che anche a tutte le attività economiche, pur non avendo “chiuso”, l’amministrazione da deciso di riconoscere una detrazione del 15% per un valore complessivo di 115.000.

Le detrazioni saranno applicate direttamente in bolletta da Etra. Va ricordato che a maggio scorso, il Comune aveva già destinato 217.000  per la riduzione della quota fissa della Tari (tariffa asporto rifiuti) tanto per le utenze non domestiche (attività produttive) quanto per quelle domestiche (famiglie). Di seguito il dettaglio: la detrazione per le categorie economiche più colpite dalle chiusure dovute ai Dpcm Covid19 nel corso del 2020 variava tra il 40 e l’80 % e riguarda circa 200 attività economiche per un totale di 67.000. Per quanto riguarda i nuclei famigliari le detrazioni riguarderanno 4.193 nuclei famigliari comprendenti anziani, giovani coppie (under 35), famiglie con figli di età inferiore ai 25 anni e varieranno tra i 25 euro ed i 100 euro in base alla composizione del nucleo familiare, il tutto per un totale di 150.000 euro. Le detrazioni sono applicate automaticamente da Etra nella prossima bolletta.

“In tempi rapidissimi, a maggio, abbiamo varato un pacchetto di detrazioni molto sostanzioso relativo alla tariffa 2020 – ha dichiarato il primo cittadino Marangon – Vigonza è stata pioniere e riferimento anche per altri Comuni che hanno seguito la medesima strada. Alla luce delle ulteriori chiusure del lockdown del primo semestre del 2021, abbiamo pensato fosse importante, ancora una volta, sostenere le nostre attività più penalizzate ed, in questo caso, dare anche un segnale di vicinanza e fiducia a tutte le altre attività dimostrando che l’amministrazione c’è e sta a fianco ad imprenditori artigiani esercenti che generano sviluppo e lavoro per i nostri cittadini”.

Manuel Glauco Matetich

Le più lette