Notizie
HomeVenezianoChioggiaBuono il bilancio della XXV edizione di “Chioggia Effetto Notte”

Buono il bilancio della XXV edizione di “Chioggia Effetto Notte”

Far conoscere la città di Chioggia ed il suo ricco patrimonio artistico, culturale, religioso accompagnando la visita con qualche curiosità, un occhio al folklore locale e il magico fascino notturno del centro storico

Chioggia
Chioggia

L’associazione culturale La Bricola ha concluso ai primi di settembre la XXV edizione di “Chioggia Effetto Notte”, passeggiate serali organizzate il martedì sera, anche in lingua inglese, con partenza da piazzetta Aldo e Dino Ballarin a Sottomarina con la possibilità di visitare a rotazione le chiese storiche: Cattedrale, S. Giacomo, S. Domenico, Filippini, S. Andrea, S. Francesco Vecchio (le ‘Muneghette’). “In realtà si sarebbe trattata della 26a edizione – ci spiega Carla Sfriso, presidente de La Bricola – ma lo scorso anno a causa delle restrizioni dovute alla pandemia si è potuto proporre solo due visite, alla Cattedrale e a S. Giacomo, senza effettuare il consueto percorso lungo le calli e il Corso del Popolo. Anche quest’estate abbiamo dovuto limitare la partecipazione a sole 25 persone e l’Ufficio Informazioni Iat di Sottomarina ha presto esaurito le disponibilità fino all’ultima uscita. Nel 2019 e negli anni precedenti accompagnavamo anche un centinaio di persone ad ogni uscita notturna suddivise in più gruppi quando necessario”. 

Il giovedì sera era dedicato ai musei, anche questi visitati a rotazione, con partenza da piazzetta XX settembre nei pressi del Palazzo Municipale: museo di zoologia adriatica “Giuseppe Olivi” a palazzo Grassi, museo diocesano, la storica collezione dei padri Filippini allestita nella parte superiore della chiesa dietro la cantoria, la chiesa e pinacoteca della SS. Trinità, l’antica Torre di Sant’Andrea ed il suo famoso orologio realizzato da Dondi nel Trecento, le raccolte naturalistiche del Circolo Linneo a Palazzo Ravagnan.

La partecipazione alle iniziative estive “Chioggia Effetto Notte” e “Giovedì? Ci vediamo al museo! promosse dall’associazione La Bricola – con la collaborazione dell’amministrazione comunale, della Pro Loco di Chioggia, del Consorzio di promozione turistica Lidi di Chioggia, dell’Asa (Associazione Albergatori), dell’Ascom (associazione commercianti) Chioggia – è gratuita.

“Abbiamo avuto l’impressione con tutte le persone che affollavano il centro storico di sera che la città si stesse risvegliando dopo il ‘letargo’ dello scorso anno. Il prossimo anno – aggiunge Carla Sfriso – speriamo di poter organizzare le uscite notturne senza limitazioni o almeno raddoppiare le prenotazioni. Vista la richiesta si potrebbero proporre anche delle visite nel corso dell’anno, una volta al mese, nel periodo natalizio e a Carnevale.”.

Le più lette