Notizie
HomePadovanoPadova NordCadoneghe, trasporti: un tavolo con la Prefettura per i disservizi Busitalia

Cadoneghe, trasporti: un tavolo con la Prefettura per i disservizi Busitalia

Caso Busitalia, Cadoneghe e altri Comuni uniti per discutere dei disagi causati dai trasporti: “Già all’indomani del primo giorno di scuola sono cominciate ad arrivare le prime segnalazioni relative a mancati passaggi di autobus”

Un autobus Busitalia
Un autobus Busitalia

Ieri mattina il sindaco di Cadoneghe Marco Schiesaro è intervenuto al tavolo organizzato dalla Prefettura con altri primi cittadini della provincia, rappresentanti dell’azienda trasporti Busitalia e dell’Ufficio scolastico provinciale. Al centro, i disservizi segnalati dagli studenti e dalle loro famiglie per quanto riguarda alcune corse su cui gli utenti fanno affidamento nel percorso casa-scuola.

Cadoneghe, trasporto pubblico e disservizi: due corse perennemente a rischio a causa della carenza di lavoratori

“Già all’indomani del primo giorno di scuola – dichiara Schiesaro sono cominciate ad arrivare le prime segnalazioni relative a mancati passaggi di autobus. Per quanto riguarda Cadoneghe, si tratta della linea 4, quella che collega il nostro comune con il tram a Pontevigodarzere e quindi con Padova centro, in particolare delle corse delle 6.30 e delle 7.12. Due corse fondamentali per i tanti studenti di Cadoneghe che si recano nei licei e negli istituti cittadini. Alcuni di loro ripiegano sulla linea 22, che transita per Torre e che spesso risulta sovraffollata in barba alle disposizioni anti-Covid. Come ha successivamente spiegato l’azienda, le due corse sono perennemente a rischio, come altre nel resto della provincia, a causa della carenza di lavoratori. Carenza che, temo, sarà addirittura amplificata dalle nuove misure che entreranno in vigore venerdì, con l’obbligo di Green Pass per recarsi al lavoro. Come sindaco devo innanzitutto rispondere ai miei cittadini e, francamente, la situazione che si sta creando mi preoccupa molto. Sono stato il primo a dirmi felice del nuovo contratto redatto dalla Provincia e dal Comune di Padova con Busitalia che prometteva un servizio efficiente per tutti i comuni della cintura urbana. Peccato che quella promessa, certamente per motivi estranei alla volontà dell’impresa, non sia stata mantenuta. Uno spiraglio è arrivato proprio dal tavolo di oggi, in cui è emersa la disponibilità da parte di Busitalia ad arrivare tramite una serie di soluzioni, come il ricorso a mezzi Ncc e nuove assunzioni, per garantire una serie di corse a rischio, tra cui due mattutine della linea 4 che, purtroppo, sono saltate in più occasioni”.

Le più lette