Notizie
HomePadovanoConselvanoConselve: una mostra rende omaggio al Prato

Conselve: una mostra rende omaggio al Prato

L’iniziativa a Conselve: fotografie e documenti raccolti dal neo comitato Amici del Pra’

Mostra del Prato
Mostra del Prato

Sono state settimane intense in particolare per i volontari del neonato comitato “Amici del Pra’” che di recente hanno promosso alcuni incontro e una mostra fotografica proprio per sottolineare il valore dello storico polmone verde in pieno centro a Conselve e per chiedere interventi di salvaguardia e riqualificazione. L’esposizione “Il Prato: un cuore verde che batte per noi, da sempre” attraverso le foto d’epoca ha voluto far riflettere sulla storicità e il valore del Pra’, da sempre un punto di ritrovo e di riferimento per i conselvani. Non a caso, ricordano i promotori del comitato, da quasi cinquant’anni, era il 1972, il governo ha posto l’area verde sotto tutela paesaggistica come “zona di notevole interesse nel centro storico di Conselve e sede dell’antica Fiera”.

Positivo il bilancio dell’iniziativa: “In quest’occasione – spiegano i volontari del comitato – molti cittadini si sono iscritti come sostenitori al comitato offrendo un contributo utile per le prossime iniziative ed ottenedo in cambio talvolta la maglietta con il logo talvolta la piccola pubblicazione sulla storia del Prà“. La mostra è stata molto apprezzata in particolar modo da tutte quelle persone che hanno vissuto in prato molti momenti della loro infanzia e che oggi chiedono sia preservato e tutelato come merita, questo bene inestimabile, pregio e vanto per tutto il paese. La mostra è l’ultima azione del comitato, nato nei mesi scorsi per richiamare l’attenzione sul patrimonio verde in pieno centro: dalla raccolta di firme ai banchetti in piazza, dal coinvolgimento di esperti alla presa di posizione contro il progetto del comune sul nuovo edificio bar, il gruppo sta facendo sentire la sua voce in difesa del Prato.

“Vogliamo preservare un ambiente irripetibile che gli altri paesi ci invidiano – spiegano i volontari – perciò abbiamo intenzione di continuare a monitorare tutto ciò che coinvolge il nostro Pra’. Abbiamo chiesto delle perizie sulle piante che reputiamo particolarmente significative e che andrebbero riconosciute come monumentali, richiederemo il censimento di tutte le piante presenti nel nostro unico polmone verde per non correre il rischio in futuro di dover rimpiangere per ciò che potremo aver perso”. Netta anche la contrarietà al progetto del nuovo edificio da 6 mila metri cubi che dovrebbe sostituire l’attuale area ristoro e bar nel cuore del Prato. Un’iniziativa controversa e dibattuta, della quale si parlerà ancora a lungo.

Le più lette