Logo testata di vicenza

HomeBreaking NewsInchiesta Grafica Veneta: concesso il patteggiamento ai due manager

Inchiesta Grafica Veneta: concesso il patteggiamento ai due manager

Il Gip ha deciso di concedere il patteggiamento ai due manager coinvolti nell’inchiesta su intermediazione illecita di manodopera e violenze ai danni di 11 operai pakistani che lavoravano in appalto per la ditta di Trebaseleghe.

Stamattina davanti al tribunale di Padova i lavoratori di Bm Services/Grafica Veneta coinvolti nell’inchiesta sul caporalato e lo sfruttamento del lavoro sono stati presenti con striscioni e bandiere della Fiom CGIL Padova e di Adl Cobas aspettando il verdetto dell’udienza per il patteggiamento di Giorgio Bertan e Giampaolo Pinton, rispettivamente amministratore delegato e responsabile della sicurezza di Grafica Veneta. (continua a leggere dopo la gallery)

 

I due manager dovranno pagare 46mila euro di multa al posto dei 6 mesi di galera, trasformati così in pena pecuniaria. Inoltre non è stato concesso dal PM ad altri 4 lavoratori, che avevano chiesto di entrare nel patteggiamento, di essere riconosciuti come parti offese, pur avendo una situazione lavorativa del tutto simile agli 11 coinvolti inizialmente.Il procedimento penale, quindi, continuerà nei confronti dei proprietari di BM services che sono tuttora agli arresti. Per gli altri 27 continuerà il procedimento del lavoro per il quale sono seguiti dagli avvocati della Fiom Cgil Padova e Adl Cobas. (continua a leggere dopo il video)

“In questa situazione non si può che pretendere che venga fatta veramente giustizia e che i lavoratori abbiano ciò che gli spetta e cioè che vengano trovate delle soluzioni per queste 27 persone, sia per quanto riguarda il lavoro, tramite un’assunzione, che in termini di risarcimento per quello che hanno subito” fanno sapere le sigle sindacali.

Le più lette