Logo testata di vicenza

HomePadovanoCamposampierese EstInchiesta Grafica Veneta, Franceschi: "Si chiude pagina dolorosa"

Inchiesta Grafica Veneta, Franceschi: “Si chiude pagina dolorosa”

Il Tribunale di Padova ha oggi accolto l’istanza di definizione del procedimento con la sola sanzione pecuniaria, come richiesto da Giorgio Bertan e Giampaolo Pinton, nell’ambito dell’inchiesta Grafica Veneta.

Grafica Veneta

Le persone coinvolte rivendicano la irrilevanza penale di quanto loro contestato, tanto che l’accordo con l’Autorità Giudiziaria consegue ad una logica di “costi/benefici” di fondamentale importanza per una azienda che – non avendo nulla di cui rimproverarsi – deve guardare con velocità al futuro, per confermarsi leader mondiale nel settore dell’editoria.

“È una pagina dolorosa che si chiude – commenta il Presidente Fabio Franceschi – anche se quanto accaduto non può essere dimenticato. Il rispetto e la dignità di ogni lavoratore è un valore imprescindibile, che noi per primi rivendichiamo, e che contraddistingue da sempre il modus operandi di Grafica Veneta. Un pensiero va ai lavoratori pakistani; sono rimasto colpito e addolorato nell’apprendere di atti di prevaricazione che gli stessi avrebbero subito. Ma se è accaduto non è certamente dipeso dalla nostra società o comunque da nostre responsabilità”.

Grafica Veneta, Franceschi: “Elargizione spontanea a vittime”

“Ho ritenuto comunque doveroso – continua Franceschi – manifestare un segnale tangibile di solidarietà, disponendo nei loro riguardi una elargizione spontanea che mi auguro possa aiutarli per superare questo momento non semplice. Un ringraziamento forte, infine, va agli oltre 800 collaboratori delle nostre società, che hanno sempre creduto in noi e lavorato senza un attimo di incertezza, dandoci fiducia e coraggio anche quando abbiamo dovuto assistere ad una costante quanto indebita sovrapposizione della posizione di Grafica Veneta con le responsabilità di BM Service, azienda datrice di lavoro delle persone di nazionalità pakistana.
Per quanto ci riguarda, siamo pronti a nuove sfide, anche facendo tesoro di questa esperienza, proiettati alla crescita del nostro gruppo con la convinzione che ciò rappresenti un valore per l’ intera comunità e il territorio”.

Le più lette