Notizie
HomePadovanoProvincialeMinacce al sindaco di Cittadella e altri reati, arrestato un pregiudicato

Minacce al sindaco di Cittadella e altri reati, arrestato un pregiudicato

Ieri i carabinieri di Cittadella hanno arrestato P.N., 56enne pluripregiudicato, a seguito del provvedimento emesso dalla Corte d’Appello di Venezia in conseguenza delle minacce da lui rivolte al sindaco di Cittadella Luca Pierobon.

Accusato anche dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, evasione, falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, furto in abitazione, traffico illecito di sostanze stupefacenti, avvenuti in anni precedenti in provincia di Padova.

L’arrestato dovrà espiare 11 mesi residui di detenzione ed è stato condotto nella casa di reclusione di Padova come disposto dall’autorità giudiziaria

 

Piombino Dese, aveva preso a calci e pugni una donna: denunciato

La scorsa estate, ubriaco, un 21enne aveva picchiato una donna. Rintracciato, è stato denunciato

Nel  tardo pomeriggio di ieri a Piombino Dese i carabinieri, a conclusione di un attività d’indagine, hanno denunciato un 21enne marocchino, K.N.,, operaio, di Loreggia, per avere,  lo scorso luglio,  picchiato con calci e pugni, per futili motivi e sotto l’effetto di alcool, una 40enne del Camposampierese, causando alla donna gravi lesioni al volto con prognosi di 30 giorni.

 

Furti a Vigonza, arrestato 22enne senza fissa dimora

Mercoledì sera a Vigonza i carabinieri della Radiomobile della Compagnia di Padova hanno arrestato in flagranza di reato M.A., 22enne trevigiano senza fissa dimora, per alcuni furti.

Il giovane è stato bloccato dai militari in via Pavia, dopo aver rubato, eludendo la vigilanza alla barriera casse del centro commerciale “Matrix”, un monopattino elettrico e una smerigliatrice angolare per un importo complessivo di 500 euro.

Sottoposto a perquisizione personale è stato inoltre trovato in possesso di 4 paia di scarpe rubate nel corso del pomeriggio dal negozio “Pittarello” di Vigonza per un importo di 200 euro, nascoste in un borsone. La refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Sottoposto al rito direttissimo è stato portato nel Carcere di Verona.

Le più lette