Notizie
HomeVenezianoMiranese SudMirano: Luciano, il nonno che pulisce i parchi

Mirano: Luciano, il nonno che pulisce i parchi

Il 75 enne cerca di tenere in ordine in primis le aree riservate ai cani e le aree gioco per  i bambini

Luciano Padella
Luciano Padella

Luciano Padella ha 75 anni, vive a Mirano, è pensionato, ma, oltre a fare il nonno a tempo pieno, si impegna anche per la collettività. Ogni giorno, infatti, con sacco e pala in spalla e Snoopy, il suo amato cagnolino, al guinzaglio, Luciano visita i parchi di Mirano e raccoglie i rifiuti abbandonati. Sigarette elettroniche, bottiglie, cartacce, pacchetti di sigarette vuoti, plastica e molto altro: questi i ritrovamenti del signor Luciano. Il suo contributo per la salvaguardia dell’ambiente non si è preso qualche giorno di ferie, nemmeno a Ferragosto, quando un’ondata di caldo straordinaria ha investito la provincia di Venezia. “In mezzo allo sporco che avete lasciato ieri pomeriggio dietro agli alberi del Parco Rabin ho trovato questo oggetto (forse una sigaretta elettronica). Se vi serve contattatemi. Potete divertirvi finché volete, ma finita la festa c’è il bidone delle immondizie per gettare i rifiuti. Spero che seguiate il mio consiglio” ha scritto in un post sul proprio profilo Facebook lo scorso 15 agosto. Secondo Luciano, sono spesso i giovani ad abbandonare rifiuti di vario genere nei parchi, soprattutto nelle ore serali.

In molti a Mirano lo conosco già e c’è chi, all’interno del gruppo Facebook “Sei di Mirano se…”, lo ringrazia pubblicamente: “Anche oggi Luciano ha fatto il suo ‘raccolto’ al parco Rabin! Grazie per quello che fai sempre”. “Un grazie speciale a Luciano, che aiuta a tener puliti i parchi di Mirano” dice un’altra. Poi, sotto i post, una pioggia di commenti di altri miranesi, che lo ringraziano per il suo impegno e lo definiscono come un esempio da seguire. Ormai sono più di due anni che il 75 enne cerca di tenere in ordine i parchi di Mirano, in primis le aree riservate ai cani e le aree gioco per bambini. A volte, si sostituisce anche a Veritas e cambia i sacchi dei cestini pieni di rifiuti, cercando di ovviare alle mancanze di servizi, che ha già provveduto a segnalare all’amministrazione comunale.

Non è possibile che i sacchetti dei cestini vengano cambiati saltuariamente dove c’è il parco giochi dei bambini in Via Moro. Il parco è molto frequentato e ci dovrebbe essere un ricambio giornaliero” afferma. “L’età ormai avanza – conclude – e cerco di fare piccole cose utili per la comunità, visto che i preposti fanno fatica a dare un’occhiata”.

Anna Serena

Le più lette