Notizie
HomeRodiginoRovigoRovigo, evento per evitare il linguaggio ostile

Rovigo, evento per evitare il linguaggio ostile

L’iniziativa è prevista per venerdì 8 ottobre, all’Accademia dei Concordi di Rovigo, in collaborazione con l’ordine dei giornalisti del Veneto

Manca ormai poco all’evento promosso da Comune e Accademia dei Concordi, in partenariato con l’ordine dei giornalisti del Veneto. Venerdì 8 ottobre alle 14:30 in Accademia si parlerà di “linguaggio ostile”, un tema di grande attualità.

Durante l’incontro, grazie al contributo di esperti a livello nazionale, si cercherà di esplorare quanto il linguaggio possa dare corpo a quanto scriveva Celine ne “Il viaggio al termine della notte”: “Quando l’odio degli uomini non comporta alcun rischio, la loro stupidità si convince presto, i motivi arrivano da soli”. E sfortunatamente tali motivi sono arrivati anche a Rovigo, che negli ultimi anni non è stata esente da uomini e donne che del linguaggio dell’odio han fatto motivo di visibilità.

In Accademia dei Concordi sarà possibile riflettere su queste situazioni patologiche, aiutati dal sapere di Maria Fiorenza Coppari, presidente del consiglio di disciplina territoriale dell’ordine giornalisti Veneto, Federico Faloppa, sociolinguista dell’università di Reading, Filippo Domaneschi, filosofo del linguaggio dell’università di Genova, Adriano Fabris, filosofo morale dell’università di Pisa, Nicla Panciera, giornalista scientifica e Giovanni Boniolo, filosofo della scienza dell’università di Ferrara.

A governare il dibattito saranno Isabella Sgarbi, dirigente scolastico di Rovigo, e Matteo Santipolo, glottodidatta dell’università di Padova, dopo l’introduzione istituzionale di Benedetta Bagatin, consigliere comunale del capoluogo.

Le più lette