Notizie
HomeVicentinoVicenzaThiene, Zaia e Ciambetti inaugurano lunedì 25 la nuova sede del Csqa

Thiene, Zaia e Ciambetti inaugurano lunedì 25 la nuova sede del Csqa

Il Csqa di Thiene è un ente certificatore di livello europeo

La sede storica del Csqa di Thiene, in via San Gaetano

Lunedì 25 alle 15, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia e quello del Consiglio regionale Roberto Ciambetti, interverranno all’inaugurazione della nuova sede restaurata del Csqa, partecipata di Veneto Agricoltura, prestigioso organismo nazionale e internazionale di certificazione. Sono stati ristrutturati gli storici edifici degli anni ’20 e ’70 di via San Gaetano.

Il Csqa di Thiene è tra i più importanti organismi di certificazione a livello europeo, e non solo, attivo nei settori dell’agroalimentare, packaging, foreste, legno, sostenibilità e tanto altro.

L’intervento di ristrutturazione ha riguardato l’edificio storico e l’intero complesso già sede dell’Istituto lattiero-caseario prima e Veneto Agricoltura poi, divenuti ora nuove aree funzionali e formative.

L’intervento ha riguardato la palazzina storica di due piani risalente agli anni Venti e la nuova ala degli anni Settanta

Un convegno organizzato di recente dal Csqa

In particolare, l’intervento ha riguardato la palazzina “storica” di due piani risalente agli anni ’20 del secolo scorso e un’ala aggiunta negli anni ’70 utilizzata come uffici e laboratori.

L’intervento di ristrutturazione ha previsto la riorganizzazione funzionale degli spazi interni che ora ospitano i nuovi uffici, sale riunioni e aule didattiche per la formazione.

Ovviamente all’inaugurazione dei nuovi locali saranno presenti Carlo Perini, Presidente di Csqa, Pietro Bonato, Direttore generale di Csqa e il direttore di Veneto Agricoltura, Nicola Dell’Acqua.

Il Csqa è un organismo di certificazione attivo nei settori dell’agroalimentare & packaging, sostenibilità, life sciences – sanità e salute, sicurezza IT, servizi formativi / tecnici / turistici / pubblici, foreste, legno e carta.

Sin dall’inizio assume un ruolo di leadership a livello nazionale nei settori “agricoltura” e “alimenti e bevande”. Infatti oltre ad essere il primo ente italiano accreditato nel food, nel 2000 creerà il primo disciplinare per la certificazione volontaria di filiera controllata.

Oggi, con sedi in Italia e all’estero, il Csqa ha più di 200 dipendenti e 400 professionisti di riferimento: offre una gamma di servizi molto ampia che spazia dalle certificazioni di prodotto (regolamentate e volontarie) ai sistemi di gestione quali: qualità, ambiente, energia, sicurezza sul lavoro, information security e responsabilità sociale.

Le più lette