domenica, 27 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoPadovaA Padova nasce un nuovo boschetto di 53 alberi

A Padova nasce un nuovo boschetto di 53 alberi

Banner edizioni

Un nuovo boschetto sta per nascere nell’area verde vicino al capolinea sud del tram, nel quartiere Guizza a Padova.

Si tratta di 53 alberi che la divisione italiana della società farmaceutica Lundbeck ha donato alla città di Padova e che sono stati messi a dimora in collaborazione con il Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana. Un progetto nato sulla base di una sensibilità comune legata al verde e in particolare alla capacità degli alberi di donare benessere da vari punti di vista: ambientale, estetico, sociale, etc.

Gli alberi messi a dimora sono per la maggior parte giovani, con circonferenza di 10-12 cm, con alcuni esemplari più grandi (16-18 cm), in grado di fornire fin da subito maggiori servizi ecosistemici: stoccaggio dell’anidride carbonica, riduzione della concentrazione di polveri sottili, drenaggio dell’acqua piovana, incremento della biodiversità, regolazione del microclima, etc. Grazie alla donazione ricevuta sarà possibile anche curarne la manutenzione per tre anni, in modo da limitare il più possibile il rischio che questi giovani alberi possano entrare in sofferenza o, peggio, non sopravvivere nella loro nuova collocazione.

Il nuovo piccolo polmone verde, destinato ad abbellire un luogo di passaggio e una trafficata porta di accesso alla città, sarà inaugurato pubblicamente mercoledì 24 novembre alle ore 11 alla presenza dell’assessora al Verde Chiara Gallani. L’evento si inserisce inoltre nel programma celebrativo per la Giornata Nazionale dell’Albero 2021, che quest’anno è incentrato sul progetto “10.000 alberi per Padova”, un’iniziativa che donerà alla città bellezza, salute ed anche valore economico nel tempo, tenuto conto di quanto affermano recenti ricerche scientifiche secondo cui per ogni euro speso nel piantare alberi si ottengono circa 10 euro di benefici, grazie alle attività economiche che nascono attorno ai parchi, al valore degli immobili che cresce quanto più essi sono vicini alle aree verdi, al taglio delle bollette per i condizionatori e alla riduzione delle spese per la salute dei residenti.

L’assessora al Verde Chiara Gallani dichiara: “Questo è un anno fortunato per Padova e per il suo patrimonio arboreo. E’ partita infatti in questi giorni la messa a dimora di diecimila nuovi alberi che abbelliranno tutta la città, dal centro ai quartieri periferici, dai parchi ai giardini delle scuole e alle più piccole aree verdi. Oltre a questo grande regalo che Padova fa a se stessa, ci sono anche gli alberi donati dai cittadini con il progetto “alberiamo Padova” e quelli che provengono da donazioni aziendali, come i 53 esemplari che la Lundbeck ha voluto offrire alla città e che saranno messi a dimora alla Guizza, nei pressi del capolinea sud del tram. Un gesto molto bello che, grazie allo sviluppo progettuale dei tecnici del Settore Verde, donerà ad un quartiere periferico un piccolo bosco di qualità, dal notevole valore ecologico e ambientale. Uno scrigno di biodiversità in una zona di cerniera tra il contesto urbano e periurbano”.

Davide Manfrotto, direttore generale Lundbeck Pharmaceuticals Italy s.p.a., aggiunge: “Coerentemente con quella che è la propria missione aziendale – ovvero lavorare per la salute di milioni di persone affette da patologie del sistema nervoso centrale, migliorandone la qualità della vita – il progetto afferma la precisa volontà di Lundbeck di compiere un gesto concreto per il benessere dei cittadini padovani, andando a contribuire al virtuoso progetto di piantumazione portato avanti dal Comune. L’obiettivo di questa donazione è, quindi, migliorare la qualità della vita restituendo un area verde alla sua naturale destinazione: quella di accogliere alberi”.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy