giovedì, 30 Giugno 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeTrevigianoTrevisoAl Museo Bailo di Treviso una mostra che celebra il vignettista Ennio...

    Al Museo Bailo di Treviso una mostra che celebra il vignettista Ennio Comin

    Banner edizioni

    Treviso, a 10 anni dalla scomparsa del vignettista Ennio Comin, al Museo Bailo una mostra a lui dedicata

    A dieci anni dalla scomparsa del vignettista Ennio Comin (1928-2011), dal 13 novembre al 5 dicembre al Museo Bailo di Treviso si terrà una mostra dedicata all’illustratore, fumettista e grafico, “matita” d’eccezione della satira trevigiana. 

    Una mostra che ripercorrerà la sua carriera lunga oltre sessant’anni: ricordato soprattutto come autore delle vignette per “Il Gazzettino” per un quarto di secolo e inventore del personaggio di “Genty” (simpatica caricatura del sindaco Giancarlo Gentilini), Comin ha lavorato in molti campi dell’illustrazione, cominciando a realizzare da giovane papiri di laurea per le famiglie di Treviso. Negli anni Cinquanta ha disegnato storie a fumetti per “Capitan Walter”, uno degli Albi del celebre “Vittorioso”, e per “Il Corriere dello scolaro” (periodico sul modello del Corriere dei Piccoli), che aveva la redazione a Treviso e che ebbe fortuna in tutta Italia. 

    Al Museo Bailo in mostra le sue più celebri vignette che rimarranno a Treviso in esposizione dal 13 novembre al 5 dicembre

    Sono suoi anche il design delle origini di importanti marchi industriali (la dolciaria Fraccaro, ora Pasticceria Fraccaro, ma anche Ennerev e Iana) oltre al packaging di numerosi prodotti, in tempi in cui si faceva tutto a mano e con i colori a tempera, compreso il lettering, l’arte di disegnare le lettere.  Non sono mancati neppure i “trasferibili”, disegni ricalcabili che andavano di moda negli anni Settanta e Ottanta in molti settori, dall’infanzia al commercio al disegno tecnico: per R41, azienda leader del settore, Comin ha realizzato migliaia di soggetti. E ancora: oggettistica e locandine per associazioni o manifestazioni venete, tra le quali l’indimenticabile Adunata nazionale degli Alpini del 1994 a Treviso, con la vetrofania ufficiale e un mazzo di carte trevigiane rivisitate con le Penne nere come personaggi. 

    La mostra “Ennio Comin, la matita di Treviso”, curata dai figli Alessandro e Marisa con il sostegno del Comune di Treviso e dei Musei Civici, darà la possibilità di scoprire molti inediti tratti dagli archivi di famiglia, cimeli e decine di originali delle vignette di Comin: commenti ironici a notizie, caricature di celebrità, esemplari della serie dei proverbi veneti e “strip” satiriche.

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni