mercoledì, 18 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeTrevigianoAssindustria Venetocentro, export: il futuro è digitale, anche per il B2B

    Assindustria Venetocentro, export: il futuro è digitale, anche per il B2B

    Banner edizioni

    Webinar mercoledì 24 novembre, alle ore 16.00 su “Le potenzialità dell’e-commerce B2B per l’export”

     

    Alessandra Polin, Consigliera Delegata Assindustria Venetocentro per l’Internazionalizzazione

    Polin: “Ancora molte aziende non sono consapevoli del ruolo del Digital Commerce. Occorre favorire l’incremento delle competenze e degli investimenti anche con il Pnrr”

    Treviso Padova è da sempre un’economia aperta ai mercati internazionali, per un valore dell’export superiore a 22 miliardi nel 2020 e un dato 2021 che si annuncia ben superiore (per Sace le esportazioni italiane cresceranno dell’11,3% su base annua). Ma la pandemia ha creato importanti discontinuità nei tradizionali canali di intercambio internazionale, con l’adozione di strumenti digitali che hanno portato ad accorciare le filiere, ridurre gli intermediari, potenziare l’e-commerce soprattutto nei mercati più vicini. L’Osservatorio Export Digitale del Politecnico di Milano stima che l’export trainato dai canali digitali sia già al 29% del totale delle esportazioni nazionali per un valore di 127 miliardi.

    A questo processo guarda “Obiettivo Digital”, il progetto dell’Area Internazionalizzazione di Assindustria Venetocentro riservato a imprenditori, export e marketing manager, iniziato a primavera e che prosegue ora con un webinar mercoledì 24 novembre, alle ore 16.00 su “Le potenzialità dell’e-commerce B2B per l’export”.

    Il webinar di Assindustria Venetocentro con i dati del Politecnico di Milano

    Dopo il saluto introduttivo della Consigliera Delegata Assindustria Venetocentro per l’Internazionalizzazione, Alessandra Polin, interverranno Maria Giuffrida, Ricercatrice all’Osservatorio Export Digitale del Politecnico di Milano e Andrea Boscaro, Partner The Vortex e Docente di digital export presso Ice-Agenzia e 24Ore Business School.  Saranno presentati i risultati dell’indagine sull’e-commerce B2B, realizzata dall’Osservatorio Export Digitale del Politecnico di Milano, seguirà poi l’analisi dei cambiamenti provocati dalla pandemia nel comportamento degli acquirenti professionali nonché l’influenza sulla digitalizzazione dei processi nel mondo B2B.   

    I canali digitali stanno influenzando tutte le attività commerciali del B2B; sta cambiando il modo in cui si fa businessdichiara Alessandra Polin. I buyer esteri utilizzano sempre di più ricerche online o strumenti digitali per cercare fornitori o acquistare direttamente online. Il Digital Commerce B2B riguarda quindi anche il marketing, la prevendita, la generazione di lead o le attività postvendita. Tuttavia, ancora un numero rilevante di aziende, prevalentemente Pmi, ritengono l’e-commerce non cruciale per il proprio business. Dobbiamo far superare questa incertezza, informando e favorendo l’incremento di competenze digitali e investimenti innovativi nelle nostre imprese, cogliendo anche le opportunità del PNRR, e di altri fondi nazionali ed europei, sempre più declinati in chiave digitale”.

    Per Andrea Boscaro, “la difficoltà a viaggiare prodotta dalla pandemia e la familiarità crescente con la tecnologia hanno creato le condizioni perché i cambiamenti di comportamenti e aspettative dei buyer aziendali e dei professionisti rendessero possibile l’adozione di forme di e-commerce anche nel B2B. Rimane la necessità che tali iniziative siano coerenti con le strategie aziendali e contemperino i possibili conflitti di canale per evitare che si produca un effetto boomerang con i rivenditori, gli agenti, il mercato. E Maria Giuffrida: “La frenata imposta dal lockdown ha avuto un impatto nel B2B molto più rilevante che nel B2C. In numerosi casi si è assistito a un accorciamento delle filiere, con molti operatori che hanno iniziato ad aggirare gli intermediari delle varie catene di fornitura per servire direttamente il consumatore finale attraverso l’e-Commerce, tipicamente nei mercati più vicini”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni