giovedì, 30 Giugno 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeBreaking NewsCavarzere, Cona e Chioggia: forse “Uniti si vince”

    Cavarzere, Cona e Chioggia: forse “Uniti si vince”

    Banner edizioni

    “Tre territori confinanti legati da diversi problemi comuni: non si vede perché l’alleanza prevista non dovrebbe aiutare a risolverli”

    Fusione Chioggia, Cona, Cavarzere
    Fusione Chioggia, Cona, Cavarzere

    Riceviamo e pubblichiamo:

    Egregio direttore, forse la notizia è passata un po’ inosservata, ma riveste un’importanza particolare per il nostro territorio sud della provincia veneziana. I tre nuovi sindaci di Chioggia, Cavarzere e Cona della Lega – Mauro Armelao, Pierfrancesco Munari e Alessandro Aggio – si sono incontrati il 23 ottobre a Mestre per una reciproca consultazione, dopo le ultime elezioni amministrative. E certo anche per studiare un progetto comune per lo sviluppo socio-economico per futuro dei tre comuni contermini: da tempo soggetti a disoccupazione, all’ invecchiamento della popolazione e al calo delle nascite in particolare. In quell’occasione certo non è mancato un accenno anche alla fusione tra i comuni di Cavarzere e Cona per i cospicui contributi regionali e governativi previsti in questo caso per la rinascita della zona interessata, alla quale potrebbe portare un notevole contributo anche l’amministrazione comunale clodiense. Quello che si sa è che fusione, assieme al rafforzamento della Cittadella sociosanitaria e il recupero dell’ex zuccherificio Montesi, è uno dei punti prioritari del programma del sindaco Munari che vuole orgogliosamente dimostrare che, con l’impegno e la buona volontà amministrativa, si possono superare i principali problemi amministrativi che travagliano il basso territorio veneziano.

    In sostanza, si tratta di tre territori confinanti legati da diversi problemi comuni, e non si vede perché l’alleanza prevista non dovrebbe aiutare a risolverli: anche secondo il detto che “L’unione fa la forza”. Per saperne di più in proposito, comunque, non resta che attendere l’ulteriore sviluppo che l’incontro potrà avere sulla popolazione interessata. Del resto lo ha sottolineato anche il segretario provinciale del Carroccio, Andrea Tomaello, presente a sua volta all’incontro, che: “Uniti si vince”. Come hanno dimostrato, ha aggiunto, “l’aumento dei sindaci leghisti nella città Metropolitana di Venezia”. Uno dei punti da superare è certo qualche dubbio a proposito della fusione del sindaco conense Aggio. Rilevato anche che la recente consultazione della popolazione del suo territorio non ha dato risultati soddisfacenti. Per il semplice motivo che la zona di Cona, un tempo incorporata nel Cavarzerano, prima di diventare comune, tende ora più verso il Padovano che il Veneziano. Fatto dovuto alla vicinanza con il Piovese e all’antico dominio dei Carraresi sul territorio. Non c’ è, quindi, da attendere la nuova primavera per constatare che “se son rose fioriranno”, come si spera, o meno…

    Rolando Ferrarese

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni