Notizie
HomeNazionaleNuovo codice della strada, ecco tutte le novità da sapere

Nuovo codice della strada, ecco tutte le novità da sapere

Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le nuove norme del Codice della strada

Il nuovo Decreto Infrastrutture include un aggiornamento del codice della strada, entra in vigore oggi, 10 novembre. Tra le novità: al volante, oltre allo smartphone, è vietato usare pure gli altri device elettronici, come tablet e simili. In generale vietati gli “apparecchi radiotelefonici” e “dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”.

Le novità per chi parcheggia

Pugno di ferro contro chi parcheggia indebitamente nelle aree di sosta per disabili: in questo caso le sanzioni pecuniarie andranno da 168 a 672 euro (attualmente la forbice oscilla da 84 a 335 euro), mentre i punti decurtati dalla patente diventeranno 6 anziché 2. I parcheggirosa” saranno riservati alle donne in gravidanza e ai genitori con figli fino a due anni. Gli stalli preposti alla ricarica di un veicolo elettrico dovranno essere occupati solo nell’arco di tempo del rifornimento. Trascorsa un’ora, sarà vietato sostare ulteriormente. Il divieto non vale tra le 23 e le 7, ad eccezione degli spazi riservati alle colonnine fast e super fast, che dovranno essere liberati non appena terminata la ricarica.

Cosa cambia per le due ruote

Stretta per i dueruotisti senza casco: d’ora in avanti, la sanzione per il passeggero scatterà a prescindere dall’età. Sui monopattini, a partire dal 1° luglio 2022, diventano obbligatori le frecce (e gli stop) e i freni su entrambe le ruote. L’assicurazione sarà obbligatoria solo per i mezzi a noleggio. I monopattini non potranno superare i 6 km/h di velocità nelle aree pedonali né viaggiare oltre i 20 km/h in tutti gli altri casi. Inoltre non potranno circolare sostare sui marciapiedi – salve deroghe comunali – né circolare contromano.

Novità per chi deve farsi la patente di guida per lavoro

Novità per i candidati a ottenere la patente di guida: per loro la validità del foglio rosa sarà estesa a un anno (dai precedenti 6 mesi: deciso durante la pandemia). Mentre l’esame di guida per il conseguimento della patente B potrà essere ripetuto tre volte. Ma per chi si esercita senza istruttore al proprio fianco è prevista una multa da 430 a 1.731 euro e il fermo del veicolo per 3 mesi. Previsto un contributo per il conseguimento della patente: fino mille euro per i giovani fino a 35 anni, per chi riceve reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali. Tuttavia, il contributo che non potrà essere superiore al 50% delle spese sostenute per l’ottenimento del documento di guida e sarà ottenibile dal 1° gennaio al 30 giugno 2022. Chi lo richiede, però, dovrà dimostrare di voler lavorare nel settore dell’autotrasporto: a tre mesi massimi dall’attestato, infatti, dovrà avere un contratto di lavoro come conducente.

I pedoni e i mezzi pubblici

È obbligatorio far passare i pedoni che si apprestano ad attraversare la strada: i conducenti dei veicoli dovranno dare la precedenza a prescindere dal fatto che i pedoni abbiano iniziato l’attraversamento, tenendo conto anche di quelli che si accingano a farlo. Infine, stretta sui mezzi pubblici più inquinanti: dal 30 giugno 2022 sarà vietata la circolazione dei veicoli di categoria M2 e M3 con caratteristiche Euro 1 e, nei due anni successivi, Euro 2 ed Euro 3.

Enrico Caccin

Le più lette