mercoledì, 19 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomeRodiginoRovigo, carcere, la Cgil chiede un direttore stabile e medici specialisti

    Rovigo, carcere, la Cgil chiede un direttore stabile e medici specialisti

    Leaderboard

    La Fp-Cgil chiede un direttore stabile per il carcere di Rovigo, dove inoltre scarseggiano medici specialisti e addetti alle pulizie

    Giovedì 18 novembre una delegazione della Fp-Cgil ha fatto visita all’interno del carcere di Rovigo. Durante la visita è emersa la cronica mancanza in pianta stabile di un direttore penitenziario, proprio per la presenza di detenuti classificati alta sicurezza, situazione che rende necessario avere in pianta stabile un direttore.

    “Risulta assolutamente necessaria – dichiara Gianpietro Pegoraro, coordinatore regionale del Dap Funzione Pubblica -, all’interno del carcere, la figura del medico specialista. Il dentista, a esempio, viene una volta a settimana e questo crea non pochi problemi per chi lavora all’interno dell’istituto. Abbiamo notato che, ai piedi del reparto detentivo, sono accatastati mucchi d’immondizie, che giorno dopo giorno si accumulano sempre di più. Se ci fosse un direttore in pianta stabile questo non sarebbe accaduto. I fondi assegnati sono insufficienti per pagare un numero maggiore di detenuti dediti a svolgere attività lavorativa. La mancata classificazione dell’istituto comporta da una parte la non appetibilità di direttori penitenziari nel scegliere Rovigo come sede e, dall’altra, sminuisce l’ottimo lavoro che sta svolgendo il personale”.

    “Come sindacato – conclude Pegoraro – chiediamo alle istituzioni di farsi carico della situazione e di aprire un tavolo con l’amministrazione penitenziaria regionale. Chiediamo inoltre al provveditore regionale di trovare una soluzione alla cronica mancanza di un direttore in pianta stabile”.

    Leaderboard

    Le più lette