venerdì, 1 Marzo 2024
 
HomeBreaking NewsViolenza sulle donne: inaugurate le panchine rosse a Padova

Violenza sulle donne: inaugurate le panchine rosse a Padova

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Nella giornata contro la violenza sulle donne il Comune di Padova e il Lions Club hanno installato una panchina rossa a Parco Iris. Installazioni anche a Palazzo Moroni e al Bo

In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne una panchina rossa è stata posta nel Parco Iris di Padova. L’iniziativa vuole essere un memento concreto di tante vite spezzate dalla violenza. È il simbolo del posto occupato da una donna che non c’è più, al suo posto vi è rimasto solo il sangue.

Il progetto, iniziato il 26 novembre 2017 a Milano, sta coinvolgendo sempre più numerose le località italiane che hanno adottato questo gesto di solidarietà ed è divenuto ormai un vero e proprio fenomeno nazionale. Dietro all’installazione a Parco Iris c’è il Lions club Padova Arte e Poesia in collaborazione con il Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana. Oltre all’installazione a Parco Iris altre panchine rosse sono state inaugurate nei luoghi cuore della città come il cortile di Palazzo Moroni e Palazzo Bo.

A presenziare l’evento a nome del Comune di Padova sono state Marta Nalin, assessora alle pari opportunità e politiche di genere, e Chiara Gallani, assessora alle politiche del lavoro e dell’occupazione, ambiente, verde, parchi e agricoltura.

Proprio Chiara Gallani si è così espressa: “Abbiamo parlato di presa di coscienza oggi, e la presa di coscienza inizia e si porta avanti nei luoghi che frequentiamo. Il parco è uno di questi, soprattutto per i più piccoli e le più piccole, da cui inizia un’educazione al rispetto. Per questo è così importante che ci sia una panchina rossa qui e in altri luoghi e che sia un simbolo che rimane ogni giorno, che utilizziamo, che ci accoglie ed entra nelle nostre relazioni”.

Il tema dell’educazione come prevenzione sembra essere la base di questo progetto.

“Questo evento del Lions Club serve alla gente: quando verrà a sedersi sulla panchina ricorderà la non violenza sulle donne. Oggi abbiamo invitato alcune classi della scuola media Falconetto perché il cambiamento deve partire dai giovani. Sono i giovani che devono partire con la forma mentis della non violenza sulle donne e della non violenza di genere” ha rimarcato Stefano Toffanin, presidente del Lions club Padova Arte e Poesia.

Nova Symphonia Patavina, che con il Lions Club ha voluto partecipare all’iniziativa, è stata presente alla cerimonia nella persona della giovane violinista e docente Sabrina Contiero, che per l’occasione ha suonato due brani di Lili Boulanger, compositrice francese vissuta a cavallo tra ‘800 e ‘900.

La panchina riporta il numero verde Anti Violenza e Stalking 1522 perché non vuole limitarsi a essere un segno di riflessione ma anche uno strumento utile per indicare a chi ne avesse bisogno come iniziare un percorso di fuoriuscita dalla violenza.

 
 
 

Le più lette