mercoledì, 19 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomePadovanoPadovaPadova, operazione anti-spaccio nel padovano

    Padova, operazione anti-spaccio nel padovano

    Leaderboard

    Padova, smantellata rete di pusher che operava nei comuni di Mestrino, Veggiano, Camisano vicentino e Cervarese di Santa Croce

     

    Nella giornata di ieri, nei comuni di Mestrino, Veggiano, Camisano vicentino e Cervarese di Santa Croce, i carabinieri di Mestrino, coadiuvati nella fase operativa da  personale dei reparti dipendenti della compagnia di Padova e da personale delle stazioni carabinieri di Camisano vicentino, Torri di Quartesolo e Bastia di Rovolon, con l’ausilio di unita’ cinofila hanno dato esecuzione all’ordinanza dell’obbligo di dimora nel comune di Mestrino con divieto di allontanamento in orario notturno a carico di  un giovane, nato in Colombia nel 2002, nonchè ai decreti di perquisizione a carico del giovane e di altre 14 persone di cui 7 minori, emessi dalla Procura della Repubblica di Padova, che concordava con le risultanze investigative fornite dalla stazione carabinieri di Mestrino.

    La genesi dell’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Padova, Sost. Proc. Dott. Sergio Dini, si colloca in un contesto di analisi di taluni episodi violenti che si registravano all’interno della comunità di Veggiano (PD) a partire dalla fine dell’estate del 2019, i cui protagonisti erano dei soggetti adolescenti che, con i loro comportamenti, avevano generato un notevole allarme sociale. Le violenze non erano mai state messe in correlazione con un fenomeno emerso tra taluni adolescenti, ovvero quello del consumo di sostanze stupefacenti e, di conseguenza, dello spaccio delle stesse che avveniva nell’area geografica presa in esame. Invero, un gruppo di adolescenti, spinti dall’idea di potere realizzare facili ed immediati guadagni ed attirata da taluni falsi miti facilmente reperibili attraverso i social network, aveva messo in piedi una rete di spaccio nel territorio, grazie alla quale  avevano  conquistato consenso nei confronti degli altri coetanei.

    L’attività di indagine, che veniva avviata a partire dagli inizi dello scorso anno, ha consentito, nel corso delle perquisizioni domiciliari di rinvenire e porre sotto sequestro:
    grammi 25,2 di marijuana;
    grammi 10,6 di hashish;
    grammi 7 di semi di canapa indiana;
    n.5 piantine di canapa indiana;
    materiale per la coltivazione della canapa;
    la somma di € 1.500 ritenuta provento di pregressa attività di spaccio;
    bilancini elettronici e materiale vario per il confezionamento di sostanze stupefacenti;
    Gli indagati venivano tutti ritenuti responsabili di numerose cessioni di  sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana, anche a soggetti minorenni, avvenuti nell’anno in corso nell’area, mentre il giovane destinatario della misura cautelare personale, anche per una rapina aggravata nei confronti di un minore avvenuta in data 25 mar 2021 a Veggiano.
    Agli episodi sottoposti ad analisi, si aggiungevano degli elementi di riscontro acquisiti nel corso delle indagini che hanno delineato la volontà di “conquistare il territorio”, anche con azioni violente, sia sotto l’aspetto psicologico che fisico, per raggiungere l’egemonia nello spaccio di droghe a Veggiano, approfittando anche dell’aumentata richiesta di sostanze anche in conseguenza del lockdown.

    Leaderboard

    Le notizie più lette di Padova