domenica, 29 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVicentinoVicenzaVicenza, addio a Franco Dal Maso, ginecologo e primario ad Arzignano, laico...

Vicenza, addio a Franco Dal Maso, ginecologo e primario ad Arzignano, laico impegnato in politica

Banner edizioni

Al professor Dal Maso la medaglia d’oro di Vicenza. Nel 2014 pubblicò un libro: “Il profumo della libertà”

Il professor Franco Dal Maso, scomparso a 89 anni, in una foto di qualche anno fa

Ha fatto nascere migliaia di vicentini. E aveva un tratto signorile che tutti ricordano. E’ mancato il professor Franco Dal Maso. Aveva 89 anni. E’ stato una personalità di Vicenza, nel campo professionale e anche politico. Era medico ginecologo, primario all’ospedale di Arzignano per 26 anni, e da sempre laico, militante del Psi. Nel 2006 ha ricevuto dal sindaco Hullweck la medaglia d’oro dei benemeriti di Vicenza. Nel 2014 ha scritto il libro “Il profumo della libertà”. Era anche accademico olimpico. Lascia i tre figli, Cesare ed Everardo, avvocati, e Jacopo, medico.

Il suo curriculum. Laureato nel 1958 in medicina e chirurgia all’università di Padova, entra subito nel reparto di ostetricia e ginecologia nell’ospedale civile di Vicenza con il primario prof. Mario Boschetti. Nel 1960 si specializza, sempre all’università di Padova, in ostetricia e ginecologia con il prof. Revoltella. Percorre tutta la carriera ospedaliera e diventa primario incaricato nel periodo di primariato vacante, prima della venuta del prof. Mentasti, con cui lavora come aiuto per due anni. Dal 1970 al 1975 è consigliere comunale a Vicenza e nel 1970 viene eletto anche consigliere provinciale ma preferisce rimanere consigliere in Comune.

Nel 1971, a 39 anni, diventa primario ad Arzignano dove fonda il nuovo reparto di ostetricia e ginecologia. Continua anche la carriera politica diventando consigliere comunale ad Arzignano dal 1975 al 1980. Poi, nel 1980, sarà componente dell’assemblea dell’Ulss 6. Dal 1975 al 1981, è presidente dell’Istituto Salvi, dove si è adoperato per il riconoscimento legale della cronicità della malattia, affinché il malato cronico non fosse abbandonato a sé stesso (come invece accadeva prima del 1980), ma avesse diritto di assistenza come qualsiasi altro malato.

La copertina del libro scritto dal professor Dal Maso nel 2014

Tale battaglia, condotta e vinta con il coinvolgimento dei parenti dei ricoverati e delle forze sindacali, si è conclusa con la promulgazione della legge regionale che concede ad ogni malato cronico, ricoverato in istituto, un assegno mensile per l’assistenza medica. Tale provvedimento, è stato poi adottato da tutte le altre regioni italiane.

Il prof. Dal Maso, continua ancora la sua attività di politico diventando consigliere provinciale dal 1985 al 1990. Altre date importanti nella sua carriera sono: membro della commissione regionale per la ricerca scientifica finalizzata (1985); consigliere dell’ordine dei medici di Vicenza (1988-1990); vicepresidente del consorzio per gli studi universitari a Vicenza (1992); nel dicembre del 1997 arriva il pensionamento e lascia l’ospedale civile di Arzignano. A gennaio, nel 1998, diventa responsabile dell’unità operativa di ginecologia presso la Casa di cura Eretenia a Vicenza, fino al dicembre 2005.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Vicenza

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy