mercoledì, 18 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVicentinoVicenzaAlto Vicentino, boom di telefonate ai medici di base: da 15mila a...

    Alto Vicentino, boom di telefonate ai medici di base: da 15mila a oltre 64 mila solo a gennaio

    Banner edizioni

    L’Ulss 7 interviene con un piano nell’Alto vicentino per aiutare i medici

     

    Boom di telefonate dei pazienti ai medici di base nel distretto alto vicentino. Solo a gennaio il call center dell’Ulss 7 che le gestisce per conto di 98 medici su 120 ha già raggiunto il numero di 64.300 quando a settembre scorso erano state 15mila. Si sono quadruplicate. Si spiega la difficoltà dei cittadini nel contattare i propri medici curanti. Per far fronte a questa criticità, l’Ulss 7 ha varato un piano in tre punti già presentato ai sindaci.

    Sono state potenziate le linee telefoniche, passate da 61 a 76 con un aumento naturalmente anche degli operatori. L’Ulss poi ha trovato un meccanismo per eliminare le richieste multiple di uno stesso paziente: chi non è riuscito a parlare con il medico sarà inserito in una lista di persone (massimo 60 al giorno) che verranno richiamate dal medico.

    Infine, l’Ulss 7 ha cercato di sgravare gli ambulatori dei medici di base della grande mole di telefonate per consigli relativi al covid: queste richieste d’ora in avanti saranno infatti dirottate direttamente ai medici delle cure primarie del distretto, fermo restando che le impegnative dei tamponi saranno sempre di competenza dei medici di base.

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni