lunedì, 6 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeSportPadova SportCalcio Padova, presentato il nuovo diesse Mirabelli

Calcio Padova, presentato il nuovo diesse Mirabelli

Banner edizioni

Assieme all’amministratore delegato Alessandra Bianchi e al presidente Daniele Boscolo Meneguolo, è stato presentato Massimiliano Mirabelli, nuovo responsabile dell’area tecnica

Mirabelli al centro tra l’ad Alessandra Bianchi e il presidente Davide Boscolo Meneguolo

L’ex diesse del Milan, ha  toccato molti temi: mercato, futuro, attenzione al settore giovanile e la stretta attualità, leggasi mister Pavanel. “Siamo stati a parlare un paio d’ore, ha detto Mirabelli, una persona splendida e disponibile, ci siamo confrontati sugli aspetti della squadra che conosco abbastanza bene. Nel mio periodo senza squadra ho girato in Europa e visto tante partite, di ogni categoria. Conosco bene questa squadra, ci siamo confrontati in maniera importante trovandoci d’accordo su molti aspetti. Giocatori? Non cambia nulla, è stato fatto un buon lavoro, dovremo solo continuare, migliorare per ridurre il gap. Il nostro futuro dovrà essere di domenica in. Ora si pensa alla Pro Patria, vorremmo ancora dire la nostra per la vittoria finale.”
Ci saranno novità di mercato? “Mi son confrontato con il mister, siamo d’accordo che la rosa è competitiva, mi ha chiesto di tenerla e non toccarla, io sono d’accordo. E’ normale che nel mercato staremo sempre attenti se succede qualcosa. La soluzione del raggiungimento dell’obiettivo non arriva gli ultimi giorni di mercato, sappiamo su cosa lavorare. non sarà un mercato determinante.”
Futuro (prossimo).  Padova deve essere appetita dai giovani del Veneto, la prima squadra a cui i ragazzi vorranno ambire. Ovviamente non si può avere tutto di colpo. Il Padova nei prossimi anni investirà nel settore giovanile, è un investimento che conviene sempre.”

“Il Padova non è da serie C”

“Padova non ha categoria, è come essere arrivato in serie A, per blasone, per la bellissima città che rappresenta. Non ho avuto problemi ad accettare questa proposta. Io sono partito dal basso ed ho cercato sempre di guadagnarmi categorie, qui c’è un progetto serio e grande entusiasmo.  Nelle mie esperienze, nella mia indole, ci ho sempre messo la faccia. Mi assumo le responsabilità fin da ora. Padova non rappresenta la Serie C, Padova non ha categorie.”
Vincere? Non sono qui per perdere. A Padova non si viene per partecipare. Donnarumma? Ci siamo abbracciati affettuosamente, siamo stati contenti di ritrovarci, mi fa piacere che sta facendo bene.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy