mercoledì, 18 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenetoAttualitàCna Veneto: "Governo intervenga contro il caro bollette"

    Cna Veneto: “Governo intervenga contro il caro bollette”

    Banner edizioni

    Imprese artigiane venete preoccupate dal caro bollette. L’allarme è di Cna Veneto che chiede al governo interventi a sostegno.

    energia elettrica veneto impreseRispetto al primo trimestre del 2021, le piccole imprese pagano l’energia elettrica il 75,6% in più ed il gas addirittura il 133,5% in più rispetto alle grandi imprese che ricevono forniture su misura (dati Eurostat). Secondo i dati riportati dal Consorzio Ape di CNA Padova, per quanto riguarda l’Energia Elettrica la media dei prezzi dal primo semestre al secondo semestre del 2021 mostra un aumento pari al triplo: da 0,0669 euro a KW a 0,1830 euro a KW, con una differenza del 500% rispetto al prezzo minimo e al prezzo massimo tra i due semestri (da 0,0565 euro/KW a 0,2812 euro/KW).

    E per il gas naturale la situazione non è certo migliore: valore triplicato tra primo e secondo semestre 2021 (da una media prezzi di 0,2095 a metro cubo, a 0,6520 euro a metro cubo); dal 2020 al 2021 il prezzo del gas naturale è quadruplicato (da 0,1005 euro per mc a 0,4147 per mc) con una differenza tra prezzo minimo 2020 e prezzo minimo 2021 pari al 2.000%.

    Le istanze di CNA Veneto

    «A fronte di questa situazione – afferma Moreno De Col Presidente di CNA Veneto – la Confederazione regionale ritiene vadano attuate, nel minor tempo possibile, ulteriori compensazioni da parte dello Stato rispetto a quelle previste dai recenti decreti per quanto riguarda oneri e costi. Da questo punto di vista la Regione può farsi vettore importante per evidenziare, in ogni sede istituzionale possibile, le difficoltà che le imprese di alcuni settori del manifatturiero stanno vivendo.»

    «Per quanto riguarda i settori sui quali questa situazione è particolarmente impattante – aggiunge il Segretario CNA Veneto Matteo Ribon –, al momento, per il settore meccanico, la filiera del comparto casa, la filiera agroalimentare, l’artigianato artistico con in particolare le vetrerie veneziane e i laboratori di ceramica tutte imprese particolarmente energivore, l’aumento dei costi dell’energia sommata alla difficoltà di reperimento delle materie prime sta davvero creando ‘la tempesta perfetta’. Per quanto riguarda infatti la questione legata alla penuria di materie prime – prosegue Ribon –, dai segnali che ci giungono in questo momento a causa dell’aumento dei contagi del comparto asiatico e con un imminente blocco delle attività portuali relativamente ad alcuni snodi cinesi, il rischio di carenza di materie e di ulteriore aumento dei costi è particolarmente reale. Questa fase purtroppo potrebbe perdurare per i primi mesi dell’anno. Per questo è quanto mai opportuno che vi siano interventi ad hoc da parte del Governo per sostenere le nostre imprese. Da parte nostra – conclude il Segretario CNA Veneto Ribon – abbiamo già sollecitato i parlamentari veneti di riferimento.»

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni