venerdì, 27 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeRodiginoDeltaFascicolo unico edilizio: Porto Tolle tra i primi Comuni

    Fascicolo unico edilizio: Porto Tolle tra i primi Comuni

    Banner edizioni

    Fascicolo Unico Edilizio: Porto Tolle fra i primi a sperimentare la sua creazione. Novità per il settore urbanistica in materia di edilizia privata

     

    L’Assessore all’Urbanistica, Raffaele Crepaldi, rende noto che il Comune di Porto Tolle ha aderito all’iniziativa sostenuta dall’Assessore Francesco Calzavara della Regione del Veneto in collaborazione con ANCI Veneto e la Consulta Regionale dei Geometri e dei Geometri Laureati del Veneto, finalizzata a supportare 14 amministrazioni comunali nella digitalizzazione delle pratiche edilizie necessaria a perseguire una migliore gestione delle procedure, nell’ottica di una progressiva creazione del cosiddetto “Fascicolo unico edilizio”.

    Tale iniziativa è da una parte connessa all’entrata in vigore della normativa cosiddetta “eco-sisma bonus” e di altre normative finalizzate al rilancio dell’edilizia e al recupero del patrimonio edilizio e dall’altra rivolta a favorire il processo di digitalizzazione della pubblica amministrazione sviluppando nuovi servizi digitali per i professionisti e i cittadini nell’ambito dell’Agenda Digitale del Veneto 2025.

    Il Dirigente dell’ufficio tecnico comunale, Arch. Giorgio Portesan, potrà quindi contare su figure professionali operanti all’interno dei singoli Ordini provinciali dei geometri ma soprattutto sulla fattiva collaborazione del personale appartenente al settore urbanistica, Geom. Roberto Grandi, Arch. Davide Bisco, Arch. Fabio Zanellato e del Geom. Alessandro Vidali, individuato referente e coordinatore del progetto, poiché in passato ha già svolto analoga attività presso altre amministrazioni comunali.
    Il lavoro che si svolgerà sarà quello di prelevare le pratiche edilizie dall’archivio cartaceo, selezionare all’interno di ogni pratica i documenti che interessano, dalla domanda all’agibilità, compresi gli elaborati grafici, per farne una scansione e riprodurre i documenti in formato digitale.

    L’attività partirà dalle pratiche edilizie depositate in municipio a far data dal 1947 per arrivare ai giorni nostri trattando circa 15.000 pratiche, per inserire i dati essenziali nel database del software che gestisce le pratiche edilizie (GPE).
    Il lavoro comporterà molti vantaggi, il primo, sarà quello di poter disporre tempestivamente di tutte le pratiche edilizie ed averle sempre a portata di mouse, rendendo in tal modo più rapido l’avvio e la gestione dell’istruttoria da parte dei tecnici comunali. In secondo luogo consentirà una notevole riduzione delle tempistiche per l’accesso atti, poiché sarà possibile effettuare le ricerche comodamente da casa e direttamente sul sito istituzionale comunale, attraverso la piattaforma di pubblicazione web delle pratiche GPE Web e quindi non sarà più necessario recarsi presso gli uffici per la consultazione dei registri cartacei, non saranno più riprodotte copie cartacee dal momento che saranno inviati, direttamente ai richiedenti a mezzo pec, i file che contengono tutti i documenti delle pratiche richieste, eliminando così i tempi di attesa derivanti dal cartaceo.

    Ne trarranno notevole beneficio tutti i tecnici e gli utenti che spesso, ed in particolare in questi tempi per l’accesso ai “Superbonus Edilizi”, hanno la necessità di avere copia dei precedenti autorizzativi degli edifici in tempi brevi.
    Ed infine la più importante, caricati tutti i dati essenziali di tutte le pratiche edilizie sul database di GPE (Gestione Pratiche Edilizie) e collegati tutti i file delle scansioni dei progetti, sarà possibile creare il “Fascicolo Unico Edilizio” di ogni singolo edificio. Queste informazioni successivamente collegate ai dati e alle mappe catastali, costituiranno la base di un SIT (Sistema Informativo Territoriale).

    I Software che saranno utilizzati per lo svolgimento di questa attività sono, GPE per la gestione pratiche, GPE Web per la consultazione pubblica e GEOMEDIA, il gis per la gestione del Sistema informativo Territoriale. Queste applicazioni sono fornite gratuitamente dalla Regione Veneto, attraverso la Struttura di Direzione di Luca De Pietro – Unità Organizzativa “Strategie ICT e Agenda Digitale”, nell’ambito delle azioni promosse dalla Legge Regionale 54/1988 per l’informatizzazione degli enti locali, nella persona del Responsabile della Promozione e diffusione servizi per il territorio Luca Wabersich. Siamo convinti che questa iniziativa, potrà determinare quel cambio di passo per rilanciare la competitività e l’efficienza delle imprese e dell’economia del nostro territorio, che deve senz’altro passare dall’innovazione e modernizzazione dei processi amministrativi degli enti pubblici.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni