venerdì, 27 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVicentinoVicenzaL'Ulss 8 di Vicenza pronta alla denuncia penale contro i no vax...

    L’Ulss 8 di Vicenza pronta alla denuncia penale contro i no vax che interrompono le vaccinazioni

    Banner edizioni

    La dg dell’Ulss 8, Bonavina: “Può esserci la denuncia per interruzione di pubblico servizio”

     

    Il centro vaccini di Torri di Quartesolo

    L’Ulss di Vicenza è pronta alla denuncia penale nei confronti dei no vax che si presentano ai centri vaccinali e bloccano il lavoro con richieste pretestuose e spesso assurde. Lo ha detto ufficialmente la direttrice dell’Ulss 8, Giusy Bonavina: “Sono episodi incresciosi per i quali abbiamo chiamato le forze dell’ordine, ma pensiamo anche a una denuncia per interruzione di pubblico servizio”. L’ultimo caso s’è verificato ieri nel centro di Torri, ma altri casi in precedenza s’erano verificati a Noventa Vicentina e a Montecchio Maggiore.

    “Queste persone – sottolinea la direttrice generale dell’Ulss 8 – si presentano regolarmente, si mettono in coda e quando arriva il loro turno cominciano a far perdere tempo, fanno confusione, tediano il personale con richieste improbabili, come quella della polizza assicurativa per potersi rivalere. E’ chiaro l’intento dilatorio. Per ora abbiamo allontanato queste persone chiamando carabinieri e polizia locale, ma siamo pronti a denunciarli. Medici e infermieri sono incaricati di pubblico servizio”.

    L’ultimo episodio, appunto, s’è verificato al centro vaccinale di Torri: una donna no vax è stata talmente insistente da far innervosire il medico a tal punto da provocargli una crisi ipertensiva e doversi allontanare, probabilmente perché s’era controllato a dismisura per non esplodere e passare dalla parte del torto.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni