mercoledì, 18 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoBassa PadovanaMonselice: Previsioni di spesa. Botta e risposta tra maggioranza e opposizione

    Monselice: Previsioni di spesa. Botta e risposta tra maggioranza e opposizione

    Banner edizioni

    Monselice: Variazione al bilancio, si scatena la polemica

    “Le variazioni al bilancio di previsione 2021/2023, approvate dalla maggioranza, nascondono tra i numeri diversi segnali di una cattiva amministrazione della città” : a esserne convinta è Silvia Muttoni di Siamo Monselice. Un parere favorevole, quello della sola maggioranza Bedin, che è stato formalizzato nel corso dell’ultima seduta consiliare. A destare alcuni dubbi sulle proposte in bilancio sono state sia alcune scelte di investimento per il prossimo futuro sia la gestione economica di alcune questioni ancora in sospeso, come quella relativa al Consorzio Padova Sud. 

    “L’Amministrazione libera 740 mila euro di avanzo precedentemente vincolato in ragione delle precarie condizioni del Consorzio Padova Sud. La decisione, giustificata sotto il profilo contabile da un bilancio di Cps con un ridicolo attivo, lascia comunque piuttosto perplessi” ha sottolineato Silvia Muttoni “Manca, infatti, un’azione politica tesa a promuovere il miglioramento della gestione del Consorzio e a controllarne la correttezza dell’operato. Il rischio di sprofondare di nuovo tra i debiti, dunque, non è stato neutralizzato”

    “Sul fronte delle spese, poi, merita di essere segnalato che solo a seguito dell’ennesima segnalazione di Scuola e famiglie, amplificata dalle minoranze con una propria interpellanza, la Giunta si è decisa ad investire circa 52 mila euro sui giochi esterni per i bambini delle scuole cittadine” ha precisato ancora il consigliere di Siamo Monselice “e la gestione del verde continua a richiedere lo stanziamento di fondi non programmati, con ciò rendendo evidente l’errore compiuto dall’Amministrazione in sede di redazione del bando di gara e di aggiudicazione del servizio”. Dito puntato, poi, anche sulla decisione di cancellare 51 mila euro destinati alla sistemazione del cimitero maggiore, nonostante le già rilevate condizioni in cui versano queste strutture comunali. Dal canto suo la Giunta Bedin ha spiegato di non riuscire ad affidare e organizzare gli interventi necessari per le strutture cimiteriale dislocate sul territorio entro la fine dell’anno. “Rispetto allo stanziamento destinato ai cimiteri, da qui a fine anno, non si riusciva a impegnare per intero la cifra del capitolo manutenzioni e si è deciso di ridestinarne una parte (51mila euro n.d.r.) per altri intervernti” ha replicato il vicesindaco Andrea Parolo. “Per il Cps, – ha aggiungo – dato il bilancio chiuso in attivo, eravamo legittimati a svincolare l’avanzo precedentemente bloccato. Oltre ai 740mila euro svincolati ne rimangono circa 1 milione di cui una parte andremo a utilizzarla secondo necessità e una parte, in via prudenziale, la terremo accantonata”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni