mercoledì, 18 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoBassa PadovanaEste, Ramazzina: "L'ambiente al centro"

    Este, Ramazzina: “L’ambiente al centro”

    Banner edizioni

    Este, transizione ecologica. Le considerazioni dell’assessore Ramazzina: “Rifiuti e odori al centro della nostra attenzione”

    Loris Ramazzina

    Cop 26, cambiamenti climatici, manifestazioni per l’ambiente. Quali saranno le prospettive del nuovo assessorato alla transizione ecologica guidato da Loris Pietro Ramazzina? “Stiamo mettendo le basi per affrontare le problematiche di carattere ambientale. Dall’efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico all’ampliamento e conservazione del verde pubblico con reperimento di nuove aree per nuove piantumazioni – spiega Ramazzina -. Questi primi passi indicano già la direzione che vogliamo seguire. I temi più scottanti come Sesa ed odori sono nel tavolo dei lavori, per trovare una giusta strategia che porti dei risultati”.  Un approccio pragmatico e concreto per affrontare alcune situazioni sensibili. “Un altro aspetto importante che cureremo con gli altri assessorati di riferimento sarà sicuramente la cura e l’ampliamento della rete delle piste ciclabili sia urbane che extraurbane con particolare attenzione alla valorizzazione degli anelli ciclabili rispetto ai quali Este è in una posizione centrale”

    L’assessore assicura che non ci sarà erba alta o incuria nei percorsi ciclabili: “La manutenzione sarà sicuramente garantita, ma non solo. Vogliamo avere una prospettiva di valorizzazione per lo sviluppo del turismo lento e sostenibile, sono già arrivate idee e progetti su cui confrontarci”. Tra i sogni nel cassetto dell’assessore ed anima storica dell’ambientalismo, c’è il desiderio di potersi confrontare con tutte le forze politiche per dare un volto nuovo alla cittadina a partire da una programmazione condivisa “si darà il via quindi a molti percorsi condivisi anche con la cittadinanza”

    Tra gli altri punti che si stanno portando avanti c’è quello delle scelte sulla raccolta dei rifiuti, che ad oggi avviene anche tramite cassonetti posti nelle vie e non solo con il porta a porta. “Ci sono delle isole ecologiche all’interno delle città e non l’abbiamo trovata una scelta lungimirante, una scelta che deve avere un confronto ed una soluzione diversa che vada a salvaguardare il decoro urbano ad oggi intaccato da questa prassi. Accade anche nei quartieri dove si segnalano accumuli di rifiuti e comportamenti non adeguati da parte dei cittadini. La raccolta porta a porta, fatta in modo efficiente può eliminare molte problematiche” conclude l’assessore Ramazzina che nei prossimi mesi dovrà capire come superare le motivazioni che hanno portato a questa scelta. 

    Giada Zandonà

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni