venerdì, 20 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeBreaking NewsUlss 6 e azienda ospedaliera di Padova fronte comune contro il Covid

    Ulss 6 e azienda ospedaliera di Padova fronte comune contro il Covid

    Banner edizioni

    Nuovi casi Covid tra i minori in provincia di Padova. Ulss 6 Euganea e Azienda Ospedaliera Padova uniti per affrontare al meglio l’emergenza sanitaria

    Nell’ultima settimana si è confermato il forte aumento dei casi. Più di 21.300 i nuovi casi di cui il 28% nella fascia di età fino ai 19 anni, con una media giornaliera di 3000 con un numero di casi ogni 100.000 residenti di 2265. Se da un lato questo dato può preoccupare, la diminuzione dei posti letto in terapia intensiva occupati nella provincia di Padova, porta un lieve respiro agli ospedali.

    “Tra Ulss 6 Euganea e Azienda Ospedaliera Padova – commenta i dati, il Direttore Sanitario dell’Ulss6 Euganea, il Dottor Aldo Mariotto – c’è una collaborazione che prosegue molto efficacemente. Siamo uniti in questa lotta contro la pandemia per il nostro milione di residenti e anche nella lotta per le vaccinazioni. Ognuno dà il suo contributo, sia per quanto riguarda i casi semplici sia per quanto riguarda quei pochissimi casi complessi, dove interviene l’Azienda Ospedaliera attraverso i suoi ambulatori protetti. La malattia è contagiosa. La variante Omicron, che ormai riguarda oltre i due terzi dei casi, è sei volte più contagiosa rispetto alla variante Delta. Fortunatamente, però, la malattia si presenta in forma meno grave nei soggetti in età evolutiva. Speriamo che le proiezioni per il prossimo futuro continuino a rimanere come in questo momento”

    Si registra un aumento dei ricoveri per Covid tra dicembre a gennaio, anche nella popolazione pediatrica. Per quanto riguarda i dati di Padova, in venti giorni, sono stati 39 i bambini ricoverati, di cui 16 ricoverati attualmente. Sicuramente un’impennata dei casi rispetto a quella registrato a dicembre (21 casi) o a novembre (10 casi). “Ci sono ancora bambini non vaccinati – sottolinea la professoressa Liviana Da Dalt, direttrice del Dipartimento della salute della donna e del bambino dell’ospedale di Padova – Attualmente il tasso di vaccinazione, nella fascia tra i 5 e gli 11 anni, raggiunge il 30% in questa fascia di età. Auspichiamo che il numero aumenti come in tutte le altre fasce età ovviamente. La vaccinazione è l’unica arma che abbiamo per risparmiare i bambini da questa malattia”

    A preoccupare sono i dati dei pazienti che non hanno ancora iniziato il ciclo vaccinale, nonostante nella maggior parte dei loro genitori sia vaccinata. A lanciare un appello il Dottor Franco Pisetta, presidente regionale della Fimp (Federazione italiana medici pediatri), che sollecita i genitori a aderire alla vaccinazione “Il punto è che bisogna vaccinare i bambini. Le famiglie non devono avere remore. È importante per salvaguardare la loro salute”

    Per combattere l’emergenza Ulss 6 Euganea e Azienda Ospedaliera Padova, hanno offerto il Padiglione 8 della Fiera di Padova per gli adulti ma anche un ambulatorio vaccinale pediatrico per i più fragili “Siamo partiti – conclude il Direttore Sanitario, Dottor Michele Tessarin – dal primo fine settimana, per garantire un ambulatorio per pazienti fragili e per i pazienti che hanno problematiche particolari di tipo allergico, per garantisce la massima sicurezza della vaccinazione”

    Per far fronte all’esigenza della vaccinazione nei pazienti tra i 5 e gli 11 anni, la sanità padovana ha introdotto un nuovo open day per sabato e domenica, con accesso libero o su prenotazione, anche presso il padiglione 6 della Fiera di Padova; mentre a Cittadella ed Este è previsto solo il sabato.

     

    Sara Busato

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni