venerdì, 20 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVicentinoVicenzaVicenza, un arresto per furto, tre irregolari espulsi e cento persone controllate...

    Vicenza, un arresto per furto, tre irregolari espulsi e cento persone controllate in centro città

    Banner edizioni

    Vicenza, seconda fase dei controlli straordinari decisi dal questore: l’arresto per un furto di profumi

    Controlli di polizia e carabinieri in viale Milano

    Un arresto per furto, tre espulsioni dall’Italia di irregolari, 15 “avvisi”, tre fogli di via obbligatori, due sanzioni amministrative per uso di droga. Quasi un centinaio di persone identificate, delle quali 26 con precedenti penali o di polizia; controllate anche 19 auto. È l’esito dell’ultima fase dei controlli straordinari ordinati dal questore Sartori ed eseguiti giovedì 20 da tutte le forze dell’ordine. Se nella mattina i militari di carabinieri e finanza, assieme agli agenti di polizia e della polizia locale, s’erano concentrati sui campi nomadi in viale Cricoli e viale Diaz, nel pomeriggio e in serata hanno setacciato le zone di Campo Marzo, Giardino Salvi, viale Milano, viale Firenze, contrà Pescherie Vecchie e parco Fornaci. Complessivamente sono stati 80 militari e agenti coinvolti nell’operazione. L’obiettivo è sempre quello di prevenire i reati, sia lo spaccio sia furti e rapine.

    Controlli della polizia a Campo Marzo

    E proprio un furto è stato sventato dalle forze dell’ordine:  è stato arrestato M. F., 24 anni, cittadino polacco, che s’era impossessato di profumi esposti nella vetrina di un negozio del centro storico, per un valore di 330 euro. L’immediato intervento della Volante della Questura ha consentito agli agenti di intercettare il responsabile e trarlo in arresto.

    I tre espulsi sono un tunisino di 53 anni, con precedenti, un ghanese e un nigeriano di 33 anni, le cui domande di asilo erano state rigettate. I 15 avvisi orali sono stati indirizzati a persone controllate soprattutto nella zona di Campo Marzo con precedenti di polizia. I due fogli di via sono stati ordinati contro due fratelli di Valbrenta, già condannati in passato e oggetto di un provvedimento identico a Bassano.

    Durante i controlli sono stati sequestrati 2 grammi di hashish e 4 di marijuana.

    Nella zona di Viale Milano e Viale Firenze sono stati posti sotto esame tutti gli esercizi commerciali prossimi alla rotatoria, con controllo a tappeto delle persone e dei green pass degli avventori, senza riscontrare anomalie o trasgressioni.

    Il questore Sartori: “I pregiudicati non devono radicarsi nel nostro territorio”

    Il questore di Vicenza, Paolo Sartori

    “Le iniziative a carattere preventivo e le operazioni repressive da parte delle forze dell’ordine rappresentano una modalità di intervento indispensabile per mantenere sotto controllo fenomenologie delinquenziali maggiormente diffuse – ha commentato il questore – e per evitare che possano radicarsi sul nostro territorio soggetti pregiudicati che non hanno titolo per permanervi, spesso commettendo reati che infondono particolare allarme sociale e compromettono la civile convivenza, cosi come la percezione di sicurezza dei cittadini. I controlli avviati in questi giorni proseguiranno anche nelle prossime settimane e saranno possibilmente estesi anche ad altre zone cittadine e  contesti territoriali, al fine di prevenire e contrastare i fenomeni criminali ed aumentare la percezione di sicurezza nella cittadinanza”.

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni