domenica, 29 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeRodiginoAdriaAdria, Stoppa: "Al lavoro per le associazioni"

Adria, Stoppa: “Al lavoro per le associazioni”

Banner edizioni

Adria: l’Assessore Matteo Stoppa “Prosegue il lavoro di affidamento del patrimonio comunale alle associazioni del territorio”

“Stiamo lavorando per affidare la chiesa delle ex Canossiane ad una importante realtà associativa adriese, nel pieno rispetto del valore religioso dell’edificio sacro”. A darne notizia l’Assessore alla gestione sale e spazi pubblici Matteo Stoppa che prosegue: “Si tratta di un lavoro di concertazione che stiamo portando avanti per la gestione e l’utilizzo dei beni Comuni, con l’obiettivo di utilizzare nel migliore dei modi il patrimonio comunale e la comunità trovi benefici nel suo utilizzo”.

Un’azione portata avanti dall’ufficio patrimonio, l’Assessore alle associazioni e alla gestione sale e spazi pubblici Matteo Stoppa che, dopo un’attenta analisi della situazione reale dell’uso degli immobili pubblici, si sono attivati nel rispetto dell’impegno messo in campo dalle numerose realtà associative che negli anni passati hanno avuto in uso, con varie forme e modalità, fabbricati, strutture sportive e altri beni pubblici.
I confronti con le realtà associative del territorio che hanno in uso strutture pubbliche sono stati costanti nell’arco di tutto l’anno. Il dialogo dell’Assessorato e il lavoro dell’ufficio preposto hanno permesso di evidenziare alcuni aspetti: la necessità di aggiornare in alcuni casi i singoli rapporti che regolano l’uso dei locali, la manutenzione degli spazi, la volontà di cura condivisa degli spazi civici, la distribuzione degli spazi in base alle effettive necessità, la valorizzazione degli spazi.
“Si è favorito l’uso degli spazi all’aperto per la realizzazione di manifestazioni e attività varie con vantaggi economici e sostegno operativo (allacci gratuiti alle utenze comunali, assistenza del personale, pulizia e sfalci straordinari, concessione di patrocini, spazi gratuiti ecc). Si è definito un nuovo regolamento, che sarà sottoposto alle associazioni e all’approvazione finale del consiglio comunale, che supera alcuni strumenti vigenti ormai vetusti e detta le modalità d’uso temporaneo di strutture e spazi aperti” – continua l’Assessore Stoppa – “Lo scopo è di semplificare i procedimenti amministrativi, le istanze dei vari soggetti, di determinare una corretta tariffazione d’uso e di regolamentare l’uso degli spazi in base alle loro caratteristiche e all’attività da svolgere al loro interno”.

Con una delibera “quadro” sono state inoltre, elencate le strutture sportive di proprietà comunale distinguendole tra quelle caratterizzate da valenza economica e quelle non a valenza economica. Una distinzione, integrata con le specifiche caratteristiche dei singoli impianti sportivi, che risulta di fondamentale importanza per le successive operazioni di affidamento. Nel 2021 gli uffici hanno portato avanti gli affidamenti dei campi di calcio minori e gestito le procedure per gli affidamenti delle strutture di rilevanza economica (Bettinazzi, piscina e Palazzetto Donà). Ora, stiamo delineando i percorsi per le strutture non ancora affidate, tenendo conto dalla crisi derivante dalla pandemia, che ha reso quasi impossibile definire piani finanziari a lunga scadenza per le procedure di affidamento delle strutture più importanti.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Rovigo

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy