sabato, 2 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoControlli straordinari in provincia di Padova: cinque arrestati

    Controlli straordinari in provincia di Padova: cinque arrestati

    Banner edizioni

    I Carabinieri di Padova, durante un controllo straordinario nella provincia per la prevenzione e il contrasto di stupefacenti, hanno arrestato cinque persone e denunciato altrettante

    Dalle ore 14,00 alle ore 24,00 di ieri, 25 febbraio 2022, i Carabinieri del Comando Provinciale di Padova sono stati impegnati nello svolgimento di un servizio di controllo straordinario finalizzato alla prevenzione e contrasto dei reati contro la persona, il patrimonio e alla diffusione degli stupefacenti nelle aree dove maggiore è stata riscontrata la presenza di pusher e consumatori di droghe che a loro si rivolgono per l’approvvigionamento. Al servizio hanno partecipato 30 equipaggi per un totale di 70 militari.Al termine del servizio si sono registrati i risultati che sotto si riepilogano:

    • Durante un posto di blocco, i Carabinieri della Stazione di Abano Terme in collaborazione con l’Aliquota Radiomobilehanno proceduto al controllo di un 26enne di Padova che veniva trovato in possesso di gr. 30 di marijuana e gr. 19 di hashish.La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire successivamente ulteriori gr. 190 di marijuana suddivisi in 9 barattoli, oltre a 2 bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione di droga ai fini di spaccio ed è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della convalida.
    • I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Abano Terme hanno tratto in arresto, in esecuzione della misura cautelare in carcere emessa dall’A.G., un 46enne tunisino, disoccupato, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato rintracciato a Padova presso un affittacamere. Tale misura cautelare era stata richiesta dagli operanti a conclusione di un’articolata indagine per 4 furti in albergo e per 2 ricettazioni di carta di credito e orologio provento di furto in Padova e in Abano Terme. Furti in Abano avvenuti tra fine novembre 2021 e gennaio 2022.
    • I Carabinieri della Stazione di Monselice hanno segnalato per detenzione di sostanza stupefacente, due minorenni italiani che, a seguito del controllo, venivano trovati in possesso rispettivamente di uno spinello e di gr. 4,4 di hashish.
    • A Campodarsego, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Cittadella, hanno tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia, resistenza a P.U. e lesioni aggravate, un 51enne romeno il quale,dopo numerosi interventi eseguiti nel corso della serata che lo vedevano come avventore molesto a causa di alterazione psicofisica data da un mix di alcool e psicofarmaci, rientrava in casa  e tentava di colpire la moglie convivente e successivamente colpiva il figlio con dei calci, per poi minacciarlo con un oggetto contundente. All’arrivo dei militari, il soggetto indirizzava minacce anche nei loro confronti, allo scopo intimorirli e resistere all’arresto.
    • I Carabinieri della Stazione di Padova Principale sono intervenuti presso il centro commerciale “GIOTTO” di Padova, dove un 40enne di Prato, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso una Comunità di recupero, veniva colto in flagranza di reato di furto di prodotti di profumeria per un valore di euro 110. L’uomo è stato tratto in arrestoin flagranza di reato per evasione e furto.
    • I Carabinieri della Stazione di Pionca di Vigonza hanno tratto in arresto un 35enne tunisino, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dall’A.G. di Padova a seguito delle indagini che lo vedevanoresponsabile di reiterati maltrattamenti nei confronti della compagna convivente, nonché di averla minacciata più volte di sfigurarle il viso mediante acido. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Padova.
    • I Carabinieri della Stazione di Legnaro e del Nucleo Operativo della Compagnia di Piove di Sacco e di Este, nel corso di un posto di blocco lungo la SS516, deferivano in stato di libertà un 63enne di Polverara, trovato in possesso di due coltelli con lame di 28 e 17 cm eun 39enne di Piove di Sacco risultato positivo alla prova alcolimetrica, con tasso pari a 1,49 g/l.

    Nel corso del servizio sono stati inoltre controllati oltre 180 veicoli, identificate 203 persone, contestate 15 violazioni al C.d.S. e ritirata una patente.

     

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni