martedì, 16 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenezianoVeneziaDue morti sul lavoro a Venezia in due giorni

    Due morti sul lavoro a Venezia in due giorni

    Banner edizioni

    Zottis e Montanariello (PD): “Due morti sul lavoro in due giorni a Venezia, questa strage non può essere considerata normale”

    morte sul lavoro“In poche ore ci troviamo a piangere due morti sul lavoro, una scia di sangue insopportabile. I numeri sono impressionanti e, purtroppo, in continuo aggiornamento; una strage che non può essere considerata normale”.

    È quanto dichiarano in una nota i consiglieri del Partito Democratico Veneto Francesca Zottis e Jonatan Montanariello in seguito all’incidente mortale accaduto questa mattina a Fusina, con un operaio precipitato da un’impalcatura, che fa seguito a quanto accaduto a Porto Marghera, dove ieri un lavoratore è deceduto dopo essere rimasto gravemente ferito la scorsa settimana da una pala meccanica.

    “In entrambi i casi gli inquirenti faranno chiarezza sull’accaduto, ma resta il fatto di due persone uscite di casa per guadagnarsi da vivere e non più tornate. Ai loro familiari e ai loro colleghi va tutta la nostra solidarietà. Alla politica, sia nazionale che locale, invece rivolgiamo ancora una volta un appello per un impegno vero. La sicurezza nei luoghi di lavoro deve finalmente diventare una priorità: non basta l’indignazione quando accadono episodi del genere. E le 1221 vittime nel 2021, tre al giorno secondo i dati Inail, sono un’enorme vergogna. In Veneto da anni chiediamo di rafforzare gli organici degli Spisal per incrementare i controlli, ma è un tema che chiama in causa tutti e va affrontato in ogni suo aspetto, a partire dalla prevenzione facendo attività di formazione e informazione, creando una ‘cultura della sicurezza’ che non è un costo su cui è possibile risparmiare”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni