martedì, 28 Giugno 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoTerme EuganeeAbano Terme: al via una soluzione per il complesso alberghiero Kursaal

    Abano Terme: al via una soluzione per il complesso alberghiero Kursaal

    Banner edizioni

    Abano Terme, Vincenzo Gottardo sulla questione Kursaal: “Vogliamo trovare, in un’alleanza pubblico-privato, un imprenditore che veda la possibilità di investire. Faremo la nostra parte”

    Abano Terme, Municipio

    Un mese per trovare una soluzione all’annosa questione del Kursaal di Abano. C’erano proprio tutti al sopralluogo del Kursaal ad Abano, voluto dalla Provincia di Padova e coordinato dal consigliere delegato al Patrimonio Vincenzo Gottardo, per programmare e pianificare le possibili soluzioni per ridare vita al grande complesso collocato nell’isola pedonale.

    “L’incontro ha riscosso ampia partecipazione – ha dichiarato Vincenzo Gottardo. – Ci siamo dati tempo un mese per trovare un possibile gestore e anche la Provincia di Padova farà la propria parte, in un’alleanza pubblico-privato, per individuare un imprenditore che veda la possibilità di investire sull’intero complesso con una convenzione per un lungo periodo, ma avendo la possibilità di iniziare a fare attività da subito e nel frattempo ristrutturare l’area rimanente”.

    Non si può non guardare anche alle opportunità che arrivano dal Pnrr qualora il complesso ne abbia le caratteristiche e la possibilità di rientrare in un finanziamento.

    “Il sopralluogo è stato molto positivo – ha detto il sindaco di Abano e consigliere provinciale Federico Barbierato, – perché ha messo insieme tutti gli attori economici e le associazioni di categoria. L’obiettivo era quello di stimolarli alla comprensione dello stato attuale del Kursaal e cercare un soggetto privato, un investitore con un progetto complessivo che possa iniziare magari con la riapertura della parte che si affaccia ai giardini che può essere più facile da ristrutturare. Non si possono perdere altre stagioni turistiche perché è un punto strategico che va rivitalizzato e valorizzato. Con le categorie economiche e le associazioni, ci siamo dati un arco di tempo di un mese per raccogliere manifestazioni di interesse nella massima libertà e iniziare a dialogare per trovare possibili soluzioni almeno per buona parte dell’area. Se non si inizia da qualcosa si resta fermi altri vent’anni. Siamo fiduciosi che le realtà economiche della nostra città facciano emergere proposte utili per rivitalizzare l’area”.

    Federico Franchin

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni