sabato, 25 Giugno 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenezianoVeneziaCarabinieri di Mestre: quattro arresti in pochi giorni

    Carabinieri di Mestre: quattro arresti in pochi giorni

    Banner edizioni

    La Compagnia Carabinieri di Mestre (VE) ha rintracciato ed arrestato in pochi giorni quattro pregiudicati su provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria

    Continua l’attività di controllo messa in atto sul territorio dagli uomini della Compagnia Carabinieri di Mestre. Gli interventi si sono sviluppati sia nel territorio del Comune di Venezia, che nell’entroterra mestrino, più precisamente a Mira.

    I militari della Stazione di via Miranese in particolare, nel corso dei numerosi servizi predisposti per il contrasto ai reati predatori e microcriminalità in genere nelle aree più sensibili del territorio, quali il famigerato “Quartiere Piave”, hanno tratto in arresto due persone attivamente ricercate per eseguire delle condanne già esecutive.

    I Carabinieri della Stazione di Mestre infatti hanno dato corso in primo luogo ad un’ordinanza emessa dalla Corte d’Appello di Venezia nei confronti di un italiano del posto classe 1964, che ne disponeva la cattura e la traduzione in carcere, per scontare una condanna a due anni e ed otto mesi di reclusione, alla quale si aggiungono 3.000 Euro di multa, in quanto l’uomo è stato giudicato colpevole dei gravi reati di spaccio di stupefacenti e di natura sessuale, rispettivamente commessi nel 2014 a Mestre e l’anno prima in Spagna.

    Il secondo intervento ha portato in carcere, dopo alcuni giorni, un cittadino moldavo 34enne che dovrà scontare la reclusione di otto mesi per una evasione commessa nel 2015. Anche in questo caso le inesorabili “tenaglie” della giustizia si sono strette attorno all’obiettivo individuato a Mestre durante uno dei tanti servizi di prevenzione e controllo.

    Duplice intervento anche per la Tenenza Carabinieri di Mira che in rapida successione ha tratto in arresto due cittadini italiani colpiti da altrettanti provvedimenti di condanna definitiva.

    Gli uomini di stanza in Riviera hanno individuato e arrestato un cittadino italiano classe 1971 condannato alla reclusione di quasi due anni per guida in stato di ebrezza alcolica e rifiuto accertamento etilometrico. Il giorno dopo nella rete delle numerose pattuglie messe in campo con turnazione continua H24 è un altro italiano 62enne che dovrà scontare una condanna agli arresti domiciliari di 6 mesi per truffa commessa nel 2011 nella vicina Dolo.

    Specifici servizi di intensificazione del controllo del territorio verranno posti in essere per tutta la settimana, a contrasto dei reati predatori e delle manifestazioni di illegalità più sentite, segnatamente lungo le direttrici di maggiore traffico che collegano Mestre con i territori limitrofi, sempre con particolare attenzione al centro città.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni