venerdì, 1 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoTerme EuganeeMontegrotto post-covid: nuova prospettiva del turismo termale

    Montegrotto post-covid: nuova prospettiva del turismo termale

    Banner edizioni

    Montegrotto, le sue aree termali e il patrimonio culturale all’attenzione di ricercatori, rappresentanti di atenei e istituzioni del progetto europeo rurAllure

    Municipio di Montegrotto

    Da tutta Europa per visitare il Museo del Termalismo Antico e del Territorio di Montegrotto Terme per una nuova prospettiva del turismo termale, che coinvolga pellegrinaggi e turismo rurale. L’Università di Padova ha ospitato ricercatori, atenei e istituzioni provenienti da tutta Europa per parlare di ripresa del turismo in fase post covid. Ed è proprio nell’ambito del general meeting di rurAllure, il progetto europeo dedicato, alla promozione degli itinerari culturali, tra terme etrusche e case-museo di scrittori e poeti che è stata fatta una visita al Museo del Termalismo Antico e del Territorio di Montegrotto da parte di ricercatori, rappresentanti di università e di istituzioni provenienti dall’Italia, dalla Spagna, dal Portogallo, dall’Ungheria e dalla Norvegia.

    Il Museo e il territorio termale sono stati presentati nel corso dei primi incontri che svolti nell’ambito della progettualità, tra i quali in quello organizzato in Portogallo nello scorso settembre. Il gruppo di lavoro del Dipartimento dei Beni Culturiali, coordinato da Paola Zanovello e Jacopo Turchetto, sarà impegnato in particolare nel progetto dedicato alla valorizzazione delle aree termali e del patrimonio culturale che si trovano nelle vicinanze delle vie dirette a Roma. Il focus del progetto è il patrimonio rurale che le principali rotte di pellegrinaggio in Europa offrono lungo i loro itinerari, Montegrotto Terme è attraversata dalla Strada Romea.

    L’università di Padova guarda alla fase post covid. Museo e territorio termale all’attenzione di una nuova progettualità

    Il tema è oggetto di ricerca di rurAllure, il progetto triennale finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio rurale situato in prossimità degli itinerari culturali e delle vie di pellegrinaggio. I pellegrini costituiscono un asset importante per il turismo in epoca post-covid, considerato il crescente interesse per le attività all’aria aperta; a loro volta, le aree intorno alle vie di pellegrinaggio sono dei luoghi ideali per realizzare nuove esperienze culturali e dare nuovo valore al turismo di prossimità. Al progetto partecipano diverse università.

    “L’amministrazione sarà presente per dare il benvenuto agli ospiti provenienti da tutta Europa che visiteranno il Museo – spiega il sindaco Riccardo Mortandello. – Nonostante il blocco generalizzato del turismo causato dal covid oggi più di ieri c’è la possibilità di riposizionarsi sul mercato turistico con nuovi prodotti che possano diversificare l’offerta consolidata della nostra destinazione. L’auspicio è che il museo possa essere valorizzato anche dagli albergatori perché grazie ad esso è certificata non solo l’autenticità di un vero termalismo millenario ma anche l’attrattività culturale che lo caratterizza”.

    Federico Franchin

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni