sabato, 25 Giugno 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeElezioniAbano Terme, verso le elezioni. Prossimo appuntamento elettorale 12 giugno

    Abano Terme, verso le elezioni. Prossimo appuntamento elettorale 12 giugno

    Banner edizioni

    Abano Terme verso le elezioni, candidati cercansi, soprattutto nel centrodestra. Al momento gli unici nomi ufficiali: sindaco Barbierato e Ciccarese

    Abano Terme, Municipio

    Mai come quest’anno ad Abano è caccia ai candidati. Sono lontani i tempi in cui si susseguivano le liste civiche e che portavano ad una media di 6-7 candidati a tornata elettorale. Ad oggi, ed è davvero un record, i candidati alle elezioni comunali del prossimo 12 giugno (ballottaggio eventuale il 26 giugno), sono solamente due: il sindaco uscente Federico Barbierato e Luigi Ciccarese, candidato per una civica di centrodestra.

    Barbierato, eletto cinque anni fa al ballottaggio contro il candidato del centrodestra Emanuele Boccardo, si candiderà per una lista civica di centrosinistra, che include al suo interno il Pd e i Cittadini per il Cambiamento. Ma sono molte anche le “anime” moderate di centrodestra che sono confluite già cinque anni fa nelle liste collegate al candidato sindaco. A fronteggiarlo, per il momento, c’è il solo Luigi Ciccarese, avvocato, che si candida per un movimento civico.

    Ciccarese si sta già facendo notare con i suoi singolari manifesti elettorali che recitano: “Sconosciuto? Eppure tutti ne parlano”. Ha già iniziato ad organizzare qualche incontro pubblico ed è molto attivo sui social. In questo scenario resta da capire la posizione dei tre storici partiti di centrodestra: Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Da settimane ormai si parla di una possibile candidatura del titolare dell’Hotel Plaza e presidente del Consorzio Terme Colli Marketing, Umberto Carraro. Si attende l’ufficializzazione, da tempo, della sua possibile candidatura, anche se nelle ultime ore sembra prevalere tra le parti meno ottimismo.

    Alla finestra c’è sempre Stefania Chiarelli, presidente del consiglio, che si era candidata cinque anni fa con la civica Abano Viva. E alla finestra c’è anche l’altra civica di opposizione 35zero31, al cui interno militano i consiglieri comunali Monica Lazzaretto e Matteo Lazzaro. Resta da capire se 35zero31 si accoderà a qualche candidato già in corsa o se ne scaturirà una lista autonoma quindi con un candidato di bandiera. L’impressione tuttavia chiara è che si chiuderà con soli tre, massimo quattro candidati in totale. Abano come il Governo nazionale? “Perché no, anzi una strada da percorrere”.

    E’ intanto la provocazione di Alessio Zanon, esponente di punta di Forza Italia.

    “Per l’ennesima volta il centrodestra sta dimostrando incapacità di fare sintesi”, dice Zanon, berlusconiano della prima ora. “Ad oggi i tre partiti, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia non hanno un candidato sindaco. Si è parlato di Umberto Carraro, ma pare che la sua candidatura non sia più così sicura e comunque Umberto, che stimo e al quale voglio bene, rischierebbe di bruciarsi con questa cavalcata”. Non essendoci sul piatto nomi alternativi spendibili, ecco allora che Zanon propone un atto di coraggio.

    “Perché non copiare quanto fatto a Roma?”, si chiede. “Perché non fare un’unica lista centrodestra e centrosinistra assieme per il bene della città di Abano?”

    Federico Franchin

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni