venerdì, 1 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoTerme EuganeeMontegrotto Terme, lotta al degrado: il Comune in collaborazione con la Polizia...

    Montegrotto Terme, lotta al degrado: il Comune in collaborazione con la Polizia locale ed Etra

    Banner edizioni

    Montegrotto Terme, rimosse le bici abbandonate in stazione. Il vicesindaco Roetta: “Quelle che sono in buone condizioni saranno rimesse a nuovo e portate a Casa Santa Chiara dove ci sono i richiedenti asilo ospiti dello Sprar”

    bici su rastrellieraIl Comune di Montegrotto ha provveduto nelle scorse settimane a rimuovere le biciclette abbandonate da mesi nel parcheggio della stazione Terme Euganee Abano Montegrotto di Montegrotto. Grazie al lavoro della Polizia locale e di Etra sono state rimosse una trentina di biciclette in stato di degrado, prive di manubrio, ruote o sconquassate. Tolta anche una miriade di lucchetti dimenticati nelle rastrelliere o lungo il perimetro della ferrovia.

    “Invitiamo tutti gli utenti che raggiungono la stazione ferroviaria in bicicletta di non parcheggiare nel lato Mezzavia ma di abituarsi ai due parcheggi di fronte alla stazione, meglio presidiati. Parcheggi facilmente raggiungibili da Mezzavia grazie alla pista ciclopedonale che passa in piena sicurezza nel sottopasso esistente”, dice il sindaco di Montegrotto, Riccardo Mortandello, che sottolinea come da qualche anno siano molte le bici abbandonate sul piazzale recuperate dalla Municipale.

    L’operazione è stata disposta per garantire ai pedoni di camminare senza intralci, per preservare il decoro urbano, e per far sì che le rastrelliere siano a disposizione di chi ne ha bisogno.

    “Visto che non tutte le biciclette abbandonate sono da buttare – ha aggiunto l’assessore al Sociale e vicesindaco Elisabetta Roetta, – abbiamo deciso di portare quelle che sono in condizioni migliori a Casa Santa Chiara dove ci sono i richiedenti asilo ospiti dello Sprar. La cooperativa Nuovo Villaggio collabora con il bike stop recentemente aperto a Padova, con lo scopo anche di fare formazione sulla riparazione delle biciclette. Sarà una buona occasione per ripararle e riportarle a nuova vita, sempre che i proprietari che le hanno abbandonate in stazione non le reclamino in un tempo ragionevole”.

    L’operazione messa in piedi dall’amministrazione comunale con l’importante collaborazione della Municipale continuerà anche nei prossimi mesi e riguarderà non solo le bici abbandonate in stazione, ma ogni situazione di degrado che riguarda il comune sampietrino.

    Federico Franchin

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni