lunedì, 15 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoPadovaPadova: Seneca, l’amore raccontato sui muri

    Padova: Seneca, l’amore raccontato sui muri

    Banner edizioni

    Lo street artist padovano: “è bello sapere che c’è chi crede nei sogni”

    Lo street artist padovano Seneca continua a regalare emozioni dipingendo l’amore nei suoi murales. Le sue opere prendono vita sulle pareti di strutture o palazzi dimenticati e abbandonati, molte si possono ammirare all’improvviso in luoghi isolati, in qualche casa di campagna diroccata dopo una camminata nella natura.

    Come nasce questa sua passione?

    “Qualcuno la chiama passione, io la definisco “regalare emozioni”, trasformando ciò che hai dentro, con linee e colori così da prendere il sopravvento su tutto e su ogni cosa.“La fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l’opportunità”, la notte in cui ho letto questa frase, ho sentito una forte esigenza di liberare la mia arte, dovevo farla uscire dalla tela per portarla tra la gente, sui muri della mia città. I miei occhi hanno iniziato a cercare vecchi capannoni, case diroccate, alberghi fatiscenti, volevo dare una nuova vita a quei luoghi grigi e consumati dal tempo, volevo che l’abbandono trasmettesse allegria, il brutto tornasse ad essere bello. Emozioni e sentimenti prendono vita dove tutto sembra fermo, immobile. La notte è da sempre la mia fedele compagna, l’amore è il tema principale di cui parlo attraverso i miei dipinti, le donne sono la cornice e l’anima del mio tratto. Occhi chiusi, collo allungato, riflessi catturati da Modigliani, mia fonte d’ispirazione. Volti dolci, malinconici o felici, a volte fragili, bagaglio di chi ha vissuto, e a volte ha anche sofferto. Guardo le donne, guardo la gente e tutto quello che di loro mi emoziona lo trasferisco su tela, o, come fosse una tela, con colori e pennelli lo dipingo sui muri.

    Voglio che la mia arte parli per me, voglio regalare emozioni a chi la incontra. Mi piace pensare che attraverso le mie donne dipinte la gente possa ritrovare un pezzettino di sé, un dettaglio, un sentimento, un ricordo. Amo l’idea che l’arte possa scorrere libera, senza vincoli di spazio e di tempo, che riporti bellezza in luoghi dimenticati, che infonda coraggio dove ce ne sia il bisogno, che porti un sorriso ad un cuore spezzato, l’amore diventa il motore magico che fa muovere ogni cosa, attraverso l’amore si nasce e si vive. L’amore è il sentimento più potente e non chiedo altro se non di disegnare l’amore”.

    Le sue più grandi soddisfazioni?

    “Le soddisfazioni più grandi sono arrivate solo quando ho compreso che i miei disegni sui muri hanno provocato sentimenti veri, emozioni forti ed universali. È bello sapere che c’è tuttora qualcuno che crede nei sogni e in un mondo migliore”.

    Qual è il suo sogno nel cassetto come artista?

    “L’arte è soffermarsi, guardare, piangere, ridere, avere una stretta al cuore. Spero sinceramente di continuare a regalare emozioni, piccole, grandi. Io non smetterò mai di sognare”.

    Fanny Xhajanka

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le notizie più lette di Padova

    Banner edizioni