sabato, 26 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeRodiginoRovigo, illuminazione pubblica: ancora molte questioni in sospeso

Rovigo, illuminazione pubblica: ancora molte questioni in sospeso

Banner edizioni

Per Lorenzo Rizzato, consigliere di Rovigo, la gestione dell’illuminazione è “Un tema che va portato al centro della discussione comunale”

Manca ormai solo un anno al cambiamento del gestore dell’illuminazione pubblica della città di Rovigo e delle sue frazioni e sono molte le questioni nate a riguardo. L’ultima gestione, targata Consip e inaugurata ormai 9 anni fa, nel 2013, con la giunta Piva di centrodestra, è stata criticata aspramente dai rappresentanti di tutti li schieramenti politici. Una gestione che ha presentato varie criticità, come dimostrato dalle numerose segnalazioni al riguardo, oltre che un costo elevato, secondo quanto emerge dalle critiche mosse da diversi esponenti della vita politica rodigina. In aula il consigliere della Lega Lorenzo Rizzato ha aspramente criticato la gestione dell’illuminazione pubblica. “È ormai da vari anni che mi occupo dei problemi riguardanti la gestione dell’illuminazione pubblica, sono molte le criticità che mi sono state segnalate nel corso di questo lasso di tempo: disservizi, mancanza di punti luce in molte aree del territorio comunale, lentezza nei lavori di manutenzione e molte altre problematiche; l’illuminazione pubblica è una questione di sicurezza”.

Rizzato: “Risolti molti problemi con la collaborazione dell’assessore Favaretto

Non mancano le repliche dei sostenitori della giunta Gaffeo, i quali fanno notare al consigliere leghista come sia stata proprio una giunta appoggiata dal suo partito a sostenere, nel 2013, la gestione dell’illuminazione pubblica da parte di Consip, mentre l’allora minoranza di centrosinistra si opponeva a tale decisione. Rizzato risponde a sua volta, sostenendo che “le accuse sono pretestuose, non nego che il mio schieramento politico si sia mostrato favorevole alla gestione di Consip all’epoca dei fatti, ma ci tengo a precisare che nel 2013 ero ancora minorenne; inoltre le critiche da me discusse in aula mi sono state riportate dai nostri stessi cittadini”. Il consigliere leghista ci tiene inoltre a sottolineare che, nel corso di questi ultimi anni, la sua collaborazione con l’assessore ai Lavori pubblici Favaretto ha portato alla risoluzione di molte problematiche riguardanti l’illuminazione pubblica, dimostrandosi inoltre soddisfatto della sostanziale concordia, nonostante le discussioni in aula, sul tema con gli esponenti della maggioranza.

Davide Farinatti

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy