martedì, 5 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenezianoMiranese NordScorzè, C4U gli angeli dell’ambiente

    Scorzè, C4U gli angeli dell’ambiente

    Banner edizioni

    Territorio. L’iniziativa di un gruppo di ragazzi di Scorzè e Gardigiano contro l’abbandono di rifiuti: le loro ultime uscite li hanno visti impegnati nella raccolta di rifiuti vari, ma anche nel ritiro di batterie di macchine, paraurti, specchietti, ruote di bicicletta

    “Il mondo sarebbe migliore senza la spazzatura”. E se a dirlo sono un gruppo di attivissimi ragazzi che ha deciso di rinunciare ad alcune ore del loro tempo libero per dedicarle alla pulizia e al volontariato, forse qualche speranza che il mondo possa migliorare effettivamente c’è. Parte da Scorzè l’interessante iniziativa di C4U, sigla che sta per “City for you”, gruppo ambientalista di giovani e giovanissimi nato a marzo 2019 con l’obiettivo di sensibilizzare quante più persone possibili sui temi ambientali, mettendosi in gioco in prima persona e dedicando parte del loro tempo nella raccolta dei rifiuti sparsi nel territorio comunale, in particolare lungo i fossi.

    Attualmente il gruppo può contare su una ventina di membri attivi, anche se alle singole attività̀ hanno partecipato un numero ben maggior, grazie anche alle collaborazioni con gli scout di Scorzè e di Gardigiano, e l’associazione locale “Altresfere”. Le loro ultime uscite li hanno visti impegnati nella raccolta di bottiglie, lattine, carte e rifiuti vari, ma anche nel più complesso ritiro di batterie di macchine, paraurti, specchietti, ruote di bicicletta. I rifiuti vengono poi smaltiti direttamente nei cassonetti, mentre il secco viene recuperato da Veritas. Un esempio di programma utile che, per i ragazzi coinvolti, in realtà si trasforma spesso in un divertimento. Il gruppo inizialmente è nato non come vera e propria associazione, ma come un gruppo locale di ragazzi sotto il nome di “I Scoassari”.

    “Siamo solo un gruppo di ragazzi di Scorzè e dintorni- quasi si sminuiscono nella loro descrizione-che nel tempo libero cerca di rendere un pochino migliore questo mondo raccogliendo spazzatura nelle nostre zone”. Ma la loro attività è costante e preziosa. Solo nell’ultimo mese., il C4u ha usato praticamente ogni domenica disponibile per passare al setaccio le aree verdi della città. Con una raccolta che ha dell’incredibile.

    “Se si trovasse un euro insieme a ogni bottiglia gettata- raccontano- come esempio, a metà marzo in una sola giornata il nostro socio Luca da solo avrebbe guadagnato 184 euro. E il tutto in un fosso lungo meno di 30 metri in quel di Scorzè. Davvero ammirevole l’indecenza di certe persone: ma per fortuna c’è anche chi si impegna per rendere il paese più pulito”.

    Massimo Tonizzo

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni