lunedì, 15 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoPadova NordVigodarzere: volontari della Croce Rossa in sella contro i disturbi alimentari

    Vigodarzere: volontari della Croce Rossa in sella contro i disturbi alimentari

    Banner edizioni

    Pedalata a Vigodarzere nel segno della sensibilizzazione e della prevenzione: i volontari della Croce Rossa Italiana in sella alla due ruote contro i disturbi alimentari

    In programma una corsa a tappe lungo il Tirreno per sensibilizzare la popolazione. A lanciare l’iniziativa sono stati i Comitati della Croce Rossa italiana di Vigodarzere e Selvazzano in collaborazione con l’associazione La Fenice. L’iniziativa è una grande occasione per sensibilizzare e verrà promossa nei Comuni del Comitato di Vigodarzere che sono, oltre a Vigodarzere, Cadoneghe, Campodarsego, Curtarolo, Piazzola sul Brenta, san Giorgio delle Pertiche, Villafranca padovana, Villanova di Camposampiero, Vigonza e in quelli del Comitato di Selvazzano.

    Il progetto è stato presentato nel corso di un momento pubblico nella sede della Croce Rossa n via dell’Artigianato a Terraglione di Vigodarzere. Obiettivo informare, sensibilizzare, far conoscere per fare prevenzione sul problema dei disturbi alimentari.

    Il progetto si concretizza, in particolare, con un’iniziativa speciale: la pedalata “Corsa due Mari”: dall’Adriatico al Tirreno”. La corsa è in programma dal 28 maggio al primo giugno prossimi. Ma perché proprio la Croce Rossa è testimonial e promotore di questa iniziativa? “Perché abbiamo nel cuore l’attenzione alla vulnerabilità e alla fragilità delle persone e delle comunità – ha spiegato Marino Frasson, presidente del Comitato della Croce Rossa di Vigodarzere –. La Croce Rossa non è solo emergenza, ma anche sostegno a enti e Comuni mettendo a disposizione la nostra professionalità per dare sostegno anche nell’affrontare problemi di carattere sociale. E cerchiamo anche sponsor che aiutino a realizzare questa corsa solidale”.

    Stefano Bertomoro, presidente dell’associazione La Fenice, ha evidenziato come i disturbi alimentari siano in aumento, accentuati anche dalla pandemia. “Lavoriamo per aiutare le famiglie nell’affrontare questo disturbo attraverso gruppi di auto aiuto fatto di genitori che hanno vissuto e che vivono questa esperienza”. 

    Il tracciato della corsa è entusiasmante. Sono state organizzate quattro tappe, ognuna da cento chilometri, con partenza da Ancona. Saranno impegnati una decina di volontari della Croce Rossa italiana che pedaleranno con la maglietta e il berrettino di riconoscimento. “Ci auguriamo che questo diventi un appuntamento fisso annuale e che non si aggiungano molti altri comitati”.

    (g.b.)

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni