venerdì, 20 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeGuerra in UcrainaVigonza: tanta solidarietà in paese per i profughi ucraini

    Vigonza: tanta solidarietà in paese per i profughi ucraini

    Banner edizioni

    Anche Vigonza è al fianco dell’Ucraina

    Diego Carraro, assessore alle politiche sociali e alla famiglia per il Comune di Vigonza, ci racconta la scelta umanitaria attuata dall’amministrazione. “Abbiamo il dovere– dice- di aiutare il popolo ucraino ad ogni livello. Ci siamo subito attivati come Comune, dapprima contattando la comunità ucraina (28 nuclei residenti), tracciando la situazione in corso e monitorandola giorno per giorno in divenire, coniugando le necessità alle disponibilità di alloggi per l’accoglienza dei profughi che sono giunte anche dai cittadini vigontini che ringraziamo con tutto il cuore. La situazione è molto delicata e complessa e richiede molta lucidità e rapidità di azione. La macchina organizzativa è partita e vede una forte interazione tra Comune, Prefettura, Provincia (Protezione Civile) e Cri.”

    “La complessità sta nel fatto – continua Carraro – che non si tratta di accogliere per qualche giorno o settimana ma per un tempo allo stato indeterminato con tutto quanto ciò comporta. Oltre agli alloggi, pasti caldi, tutela sanitaria, scuola per i bambini, mediazione culturale, traduttori, psicologi. L’amministrazione di Vigonza ha assegnato i primi due alloggi a due nuclei che sono apparsi quelli in maggiore difficoltà per la presenza di minori. Con orgoglio, come comunità vigontina, ci congratuliamo per questa accoglienza: siamo consapevoli però che è solo l’inizio di un percorso importante di solidarietà, ma pure di arricchimento reciproco, tra culture diverse di popoli fratelli”.

    Conclude l’assessore vigontino: “Come Comune stiamo seguendo la strada tracciata dalla Prefettura attraverso la creazione di Centri di Accoglienza Straordinari, che prevedono tutta una serie di attivazione di servizi. In questo momento gli uffici servizi sociali, il sindaco e l’assessore ai servizi sociali sono a disposizione a completa disposizione per l’emergenza”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni