sabato, 2 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoPadovaAtletica, staffetta azzurra da primato per Laura Franceschi

    Atletica, staffetta azzurra da primato per Laura Franceschi

    Banner edizioni

    Miglior prestazione under 18 di sempre con la 4×100 al Castiglione Meeting di Grosseto per la sprinter di Assindustria Sport con la maglia della nazionale, indossata anche da un’ottima Arianna Bacelle.

    Le giovani sprinter di Assindustria Sport Laura Franceschi e Arianna Bacelle hanno fatto il loro esordio in maglia azzurra al Castiglione Meeting, allo Stadio Zecchini di Grosseto. Sono state convocate per correre la staffetta 4×100, momento clou della manifestazione, inserito come test utile al quartetto veloce assoluto già qualificato per i Mondiali di Eugene (15-24 luglio). Ebbene, se Zaynab Dosso, Dalia Kaddari, Irene Siragusa e Vittoria Fontana hanno stampato sul display buon crono di 43”21, una nota particolare la merita la staffetta under 18, che ha chiuso la gara al terzo posto dietro all’altro quartetto assoluto, bloccando il cronometro dopo 45”16, miglior prestazione italiana di sempre per le azzurrine di questa fascia d’età. Seconda frazionista, dopo Alice Pagliarini e prima di Agnese Musica e Giulia Colonna, era appunto la padovana Laura Franceschi, eclettica stellina di Assindustria Sport che in questo 2022 ha già vinto il titolo italiano indoor del lungo allieve. A Grossetto, assieme alle compagne, Laura ha demolito il 46”21 di Daniela Molteni, Jennifer Isacco, Manuela Grillo e Manuela Levorato, che resisteva dal 1994 (fu realizzato a Nicosia). Ma molto bene si è comportata anche l’altra atleta gialloblù convocata per l’occasione: Arianna Bacelle, che di recente era stata selezionata per il Roma Sprint Festival, ha infatti corso con la staffetta under 20 azzurra. A sua volta impiegata da seconda frazionista, dopo Gaya Bertello, e prima di Aurora Brugnoli e Ilenia Angelini, assieme alle compagne ha completato il giro di pista in 45”29, finendo al quarto posto. Ottimo il bilancio di Assindustria Sport ai campionati regionali allievi e juniores che si sono tenuti allo Stadio Chiggiato di Caorle. I numeri parlano chiaro: 10 le vittorie degli atleti del club e 19 le medaglie conquistate nella due giorni veneziana. Su tutti, il risultato di spicco è il 2.04 di Filippo Rodeghiero nell’alto allievi: ha migliorato il record personale di 6 centimetri, con una misura che vale lo standard di partecipazione ai Campionati Europei di categoria in programma dal 4 al 7 luglio a Gerusalemme. Buoni anche i 4.30 metri che hanno regalato la vittoria (a pari merito col trevigiano Bigotto) a Lorenzo Schiavon nell’asta. Fada Esekheigbe fa suo il lungo juniores col nuovo personale di 6.90 metri, ma si migliorano anche Jacopo Albertin e Tommaso Bortolami, primo e terzo nei 400 in 48”81 e 49”17. Al femminile progressi per la junior Tarè Miriam Bergamo, che si impone sia nel peso (11.30) che nel disco (43.37), mostrando di essersi lasciata alle spalle il problema muscolare che l’ha frenata nella prima parte della stagione. Tra le allieve nuovo miglioramento poi per Keren Mbongo, arrivata a 58.19 nel martello davanti alla sorella Ketsia: prima di oggi aveva un personale di 55.72.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni