domenica, 3 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeAttualitàConi, nuovo accordo con l’ADM per le società sportive

    Coni, nuovo accordo con l’ADM per le società sportive

    Banner edizioni

    Freccette, biliardini e biliardi sono i protagonisti del nuovo accordo siglato dal Comitato Olimpico Nazionale. Ecco i dettagli.

    Arrivano novità importanti per il gioco pubblico della nostra regione, con sviluppi che promettono di essere molto interessanti sia in ottica occupazionale che in ottica economica. Si tenga presente, infatti, che il Veneto è la terza regione italiana per gioco online, un dato che è probabilmente cambiato nel corso della pandemia, ma che sancisce un rapporto privilegiato con il comparto del gambling.

    La novità, dicevamo, è quella che arriva direttamente dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato e dal Coni, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, che hanno stipulato un nuovo protocollo. L’argomento? L’utilizzo a fini sportivi degli apparecchi da intrattenimento senza vincita in denaro. Arrivano nuove regole dal punto di vista tecnico e amministrativo per questi strumenti, andando a creare un quadro regolatorio ad hoc per il settore amusement, ovvero quello del divertimento e dell’intrattenimento.

    Almeno 70 mila apparecchi da censire, tra il 30 aprile e il 30 dicembre 2022. Protagonisti saranno biliardi, biliardini, freccette, che saranno utilizzati da atleti tesserati con le diverse federazioni appartenenti al Coni, tra cui Associazioni Sportivi Dilettantistiche o Società Sportive. “L’Agenzia delle accise, dogane e monopoli ha da sempre una grande attenzione per lo sport e per il gioco di puro intrattenimento, che spesso coincidono e si fondono, esprimendo valori e passioni a cui dare forza e per i quali la normativa non deve essere un ostacolo”, – ha spiegato Marcello Minennaai microfoni di Gioco News.

    Un accordo che è stato commentato in termini più che positivi anche da Casino Sicuro: “La sinergia con il Coni per tutto quello che riguarda lo sport e l’intrattenimento è fondamentale. Che sia questo il primo tassello di un nuovo rapporto fruttifero per tutti, sia dalla parte del gambling che dalla parte delle società sportive, con le quali il nostro settore ha da sempre un rapporto privilegiato”.

    L’analisi di Marcello Minenna continua poi con questi ragionamenti: “Insieme al Coni abbiamo condiviso, che apparecchi da intrattenimento come biliardi, biliardini, freccette sono assimilabili ad attrezzature, strumenti o campi di gioco per la pratica dell’attività sportiva dilettantistica riconosciuta dalle rispettive Federazioni e devono essere sottratti, pertanto, alla regolamentazione di pubblica sicurezza di cui all’articolo 110, comma 7 del Tulps”. Parole di ringraziamento anche da parte di Giovanni Malagò, presidente del Coni, che sottolinea la sensibilità e l’attenzione verso le associazioni sportive.

    La collaborazione, insomma, è la chiave per lo sviluppo. Sia dello sport, regionale non solo, che per il gambling.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni