sabato, 2 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoConselvanoConselvano, sanità: “Tutti i Comuni hanno diritto al medico”

    Conselvano, sanità: “Tutti i Comuni hanno diritto al medico”

    Banner edizioni

    Sanità, allarme medici. L’appello dei sindaci del Conselvano: “Tutti i Comuni hanno diritto al medico”

    E’ allarme medici di base nel Conselvano, dove i pensionamenti e i trasferimenti di alcuni professionisti lasciano sguarniti ambulatori, soprattutto nei centri più piccoli, e gli assistiti sono costretti a rivolgersi fuori comune, con tutti i disagi del caso. A farsi portavoce della preoccupazione dei cittadini i nove sindaci del Conselvano: Agna, Anguillara Veneta, Arre, Bagnoli di Sopra, Candiana, Conselve, San Pietro Viminario, Terrassa Padovana e Tribano hanno sottoscritto un appello al governatore Zaia partendo dal caso di Agna, da inizio maggio senza un medico di medicina generale.

    “E’ evidente – affermano i sindaci – che si sta generando una condizione di enorme disagio a causa della carenza del servizio essenziale di medicina territoriale. I sindaci si trovano nella condizione di non poter dare risposte oltreché non avere alcun potere decisionale in merito. Siamo fortemente preoccupati che questa situazione in breve tempo possa coinvolgere anche altri Comuni del nostro territorio e, pur comprendendo le difficoltà legate alla carenza cronica di medici, chiediamo quale sia la strategia futura per il servizio di medicina territoriale che gli organi competenti intendono attuare”.

    “Una nostra proposta è quella di garantire la distribuzione in modo omogeneo dell’assistenza medica territoriale, così da assicurare ai Cittadini la presenza di almeno un medico in ogni Comune. Abbiamo altresì appreso che sono stati formati 101 nuovi medici di medicina generale pronti per occupare un ruolo nel territorio e pertanto vorremmo conoscere come saranno impiegati”.

    “Nella certezza che venga compreso lo stato di apprensione delle nostre comunità (a cui
    dobbiamo interessamento e risposte), – concludono i sindaci – e chiediamo di sostenere la
    nostra “causa” presso le sedi competenti in modo da risolvere in tempi brevi il problema”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni